Viple: la prima social tv che trasmette i video delle star del web

Calciatori, attori, fashion blogger, famose rock band e che più ne ha più ne metta. Ad ognuno il suo idolo ed è per questo che è stata creata Viple, la prima social tv italiana che vi permetterà di rimanere costantemente aggiornati con le vostre social star preferite.

Come funziona? L’applicazione crea numerosi canali tematici utilizzando i migliori video postati sui vari social come Facebook, Instagram e Twitter che spaziano dalla musica agli sport estremi, passando per moda, calcio, animali famosi e tanto altro ancora. Il tutto si basa sul fatto che al giorno d’oggi la maggior parte dei ragazzi si diletta nel seguire i loro personaggi preferiti considerati dei veri e propri punti di riferimento, cercando e trovando materiale e video sui temi che più li appassionano. Purtroppo questo può rivelarsi molto più arduo di quanto si possa immaginare è la ragione è semplice: tra i vari profili dei social media più diffusi si crea grande frammentazione, impedendo così offrire un servizio uniforme. “Due anni fa in Portogallo vedevo i surfisti postare i loro video una volta usciti dall’acqua. Ho capito che non avrei potuto vederli tutti su un’unica piattaforma, mancava un aggregatore di contenuti. Così l’ho creato. Ho lavorato per due anni, insieme ad altri collaboratori”, ecco quanto affermato da Luca Seminerio, CEO e founder di Viple.

Così a suon di “Your passion, the best content”, l’applicazione si promette di fornire ogni giorno ai suoi utenti una sorta di finestra sul mondo delle star. A questo si aggiunge Viple Today, il servizio curato scrupolosamente dalla redazione la quale ha il compito di analizzare i trend del momento e di selezionare i video più significativi e cliccati della giornata cercando di immedesimarsi nel giovane pubblico e di offrirgli tutto ciò che si aspetta di vedere. Qualunque sia la vostra passione, Viple non vi deluderà e cercherà di riproporvi i migliori contenuti in grado di esaltarla. Ma non è finita qui. A breve verranno inoltre lanciati canali temporanei dedicati ai principali eventi nel mondo: festival musicali e cinematografici, eventi di moda, fiere e via dicendo.

Quanto al target di riferimento ovviamente fanno da portabandiera soprattutto i più giovani, in un età compresa tra i 16 e i 25 anni. Ragion per cui non solo l’app rende il servizio completamente gratuito e scaricabile sia da Play Store che AppStore, ma promette anche di ottimizzare al meglio e in modo naturale l’inserimento di video pubblicitari, al fine di non disturbare la fruizione del servizio e garantire al meglio l’attenzione dell’utente.

Riuscirà Viple a conquistare terreno anche nel resto del mondo? Una cosa è certa: stando ai primi dati e recensioni forniti dal team dei creatori, pare proprio che l’app si sia già guadagnata un posticino di tutto rispetto nel cuore degli utenti tricolore.



Erminia Lorito