Un viaggio per ogni mese: le mete per un gennaio alternativo

In #Instaworld, #Travel, MONDO, social up by Catiuscia PolzellaLeave a Comment

Da poco più di una settimana è iniziato il 2017. Per salutare l’anno nuovo, oggi e per i prossimi 12 mesi, noi di Social Up vi proponiamo una nuova pagina della rubrica dedicata ai viaggi: un viaggio per ogni mese. Basta con i soliti percorsi, i luoghi affollati, le trasferte stancanti. Ci sono ancora tanti posti magici da scoprire, in Europa e nel mondo e noi vi aiuteremo a farlo. Infatti, la prima settimana di ogni mese vi proporremo una meta inaspettata del 2017, per andare, e soprattutto, sentirsi in vacanza tutto l’anno, da gennaio a dicembre.

Anche se sono passate da poco le vacanze natalizie, non è detto che anche gennaio possa riservare delle piacevoli ed inaspettate esperienze di viaggio. Le mete che abbiamo scelto per voi per questo mese sono la città austriaca di Graz e l’isola di Phuket in Thailandia. Freddo o caldo? A te la scelta!

Graz, Austria

Patrimonio mondiale dell’umanità, la città di Graz, dalla parola slava Gratz, piccolo castello, è  una vetrina di palazzi storici, musei, gallerie, design e urbanismo d’avanguardia, un luogo dove antichità e modernità si uniscono e si completano. Graz, infatti, si rinnova continuamente puntando sull’architettura contemporanea a fianco di antichità tutelate, e non smette mai di trasformarsi. Considerata una delle città più belle del Mitteleuropa e una delle più ricche di testimonianze storiche, l’essenza di Graz è il cuore storico patrimonio dell’Unesco e il suo gusto di reinterpretare gli spazi urbani e reinventare una città nuova, creativa, attiva. Ma quali sono i luoghi da non perdere?

Murinsel

Partiamo dal patrimonio artistico della città, con la piazza principale, Hauptplatz di Graz. Fiancheggiata da sontuosi palazzi e incoronata dal sontuoso palazzo rinascimentale del Municipio di Graz, la piazza è un imponente palcoscenico per il vivace andirivieni cittadino ed è il principale punto di incontro per visitatori e abitanti. Da qui è possibile raggiungere tutte le attrazioni della città, come il Duomo e il Mausoleo dell’imperatore Ferdinando II, costruito in stile barocco. E’ possibile visitare, inoltre, lo Schlossberg, un castello che si trova in cima a una collina nel centro della città, da cui si può godere di una splendida vista panoramica.  Per gli amanti del design urbano, vi segnaliamo la Kunsthaus, il museo d’arte moderna chiamato Friendly Alien, per la sua forma a blob di plexiglass, che di notte emette segnali luminosi; la Murinsel, la piattaforma a conchiglia sul fiume; il Giardino botanico, coperto da un guscio da locusta extraterrestre e, infine, il Museo della Percezione, per vedere anche l’invisibile.

Phuket, Thailandia

Definita la “terra del sorriso”, Phuket è un vero e proprio paradiso: spiagge bianche stupende, mare cristallino fantastico, divertimento e relax. Affacciata sul Mar delle Andamane, Phuket è un’isola stupenda, che conserva ancora in alcuni punti tutta la tradizione thailandese, dove le usanze e lo stile di vita sembrano fermi al secolo scorso. Con temperature che oscillano tra i 23 e i 31 gradi a gennaio, la città offre la possibilità di rilassarsi in alcune delle spiagge più belle del mondo. Le spiagge più belle e frequentate si trovano nella parte sudoccidentale dell’isola, e si estendono da qualche decina di km sopra Patong fino all’estrema punta sud dell’isola. Questi luoghi paradisiaci sono il posto ideale per gli appassionati di di sport acquatici ed immersioni, che qui avranno la possibilità di ammirare la barriera corallina in tutta la sua bellezza.

Ma l’isola offre anche una varietà paesaggistica di una bellezza tale che il solo paesaggio è di per sé un ottimo motivo per visitarla. Oltre a questo ci sono anche attrazioni “culturali”. E’ sufficiente passeggiare per le strade nei quartieri a Nord Est della città per capire che oltre il mare e il paesaggio c’è altro da scoprire. Numerosi sono i tempi buddhisti, ben 29 sparsi in tutta l’isola, ma Wat Chalong  è il tempio d’oro per eccellenza, abitato dai monaci Luang Pho Chaem famosi per lo studio della medicina a base di erbe. Da non perdere il Grande Buddha, un alabastro che misura ben 45m. Si tratta di una delle attrazioni più venerate dell’isola. E ‘ anche un luogo incredibilmente tranquillo e dopo averlo raggiunto, gli unici suoni che sentirete saranno quelli delle campane tintinnanti che invitano alla preghiera. Infine, vi consigliamo di visitare la Phuket Old Town. Passeggiare per le strade della vecchia città, ammirare le sue piastrelle a mosaico, rappresenta un ottimo modo per ammirare alcuni tra i migliori esempi di architettura della regione.

About the Author
Catiuscia Polzella

Catiuscia Polzella

Nata a Morcone (BN) nel 1988. Laureata in Scienze Internazionali presso l'Università di Siena. La mia più grande passione è viaggiare e mi affascina scoprire nuove culture e diversi stili di vita.