Truccarsi col cibo? Arrivano le palette per un make up da mangiare con gli occhi

In social up by Alessia CavallaroLeave a Comment

L’idea era già nata qualche tempo fa, quando una nota casa di make up si inventò una linea di trucchi interamente legata al cibo. La prima fu a base di cioccolata: i nomi delle cialdine pressate e il profumo degli ombretti riportava proprio a quello. Che fosse fondente, al latte o bianco, non importava cambiavano solo i colori, ma il profumo e la voglia di cioccolato non sarebbero andate via.

Poi uscì una nuova linea, tutta dedicata alla frutta. Partirono con la pesca e i colori più aranciati possibili per finire in mezzo ad una macedonia di sfumature.

Tutto questo sarà sicuramente bellissimo e invitante, ma rimane qualcosa di puramente chic e da bambolina: cioccolato di qua, frutta di là, ma il vero cibo dove sta?

Ecco che finalmente le nostre richieste sono state esaudite: Glamlite sta per lanciare la sua prima linea di make up interamente dedicata al cibo da fast food e non solo!

Pizza, hamburger, tacos: sono questi i tre piatti che secondo il noto brand di make up, riescono meglio ad incarnare l’idea di cibo da fast food. Poi, diciamoci la verità, a chi non andrebbe di sfondarsi con questo genere di cibo tutti i giorni? La linea, sfortunatamente, non ce lo permette, ma almeno in questa maniera i nostri occhi potranno brillare di nuova luce o, per meglio dire, di nuovi gusti.

I colori di ogni palette riprendono esattamente quelli identificabili all’interno di queste prelibatezze. La cosa più divertente è che ad ogni cialda pressata è stato dato un nome che rimandi all’ingrediente che rappresenta!

Sulla pizza? Funghi, peperoni verdi, salame, formaggio, salsiccia, prosciutto fino ad arrivare all’ananas. Che i gusti americani in fatto di pizza siano altamente discutibili, già lo sappiamo, ma l’idea così geniale di questo brand ci manda letteralmente fuori di testa!

Dentro un tacos cosa si può trovare? Pollo, guacamole, un pizzico di cilantro, qualche goccia di lime e una spruzzata di salsa piccante? Ecco creata la seconda e impensabile palette! I colori però non finiscono qui: come ogni tacos che si rispetti, i gusti sono variabili e dai più disparati, provare per credere.

 

E dentro un hamburger cosa ci aspetteremmo mai di trovare? Se parliamo di un hamburger classico, fatto come recitano i comandamenti del barbecue americano, sarebbe impossibile non trovare mostarda, bacon, cetriolini, formaggio cheddar, hamburger, ketchup e maionese! Il tutto accompagnato da in bel piatto di patatine fritte e anello di cipolla: siamo pronti per leccarci i baffi. Ovviamente la versione base di un hamburger è espandibile nel reale, figuriamoci se non lo fosse all’interno di una palette. Ecco quindi che si aggiungono ingredienti come il blue cheese a dare quel tocco in più che non ci si aspetta.

Sfortunatamente (o fortunatamente, dipende dai punti di vista), quesi pezzi da collezione non prevedono il profumo delle prelibatezze che rappresentano. Infatti l’azienda si è solo limitata nella riproduzione del piatto in sé, lasciando da parte le fragranze e i sapori dei fast food.

La collezione ancora non è uscita ufficialmente, per questo motivo avete ancora la possibilità di preordinare questi pezzi, che sicuramente saranno sold out non appena diventeranno acquistabili. Costo? Tra i 30 e i 40 dollari americani: spendereste di più portando fuori il vostro fidanzato o fidanzata per una cena romantica al lume di fritto. La cosa migliore di tutte, però, è decisamente il fatto che queste palette siano interamente cruelty free e vegan!

Unica pecca? Il fatto che il sito non spedisca fino in Italia, quindi se avete le giuste conoscenze all’interno dei territori scoperti da Cristoforo Colombo, crediamo sia arrivato il giusto momento per sfruttarli!