A scuola con Valter Gazzano, National make up artist di YSL

In #Lifestyle, #Moda by Valentina SevesoLeave a Comment

Una consolidata esperienza, un nome che è anche un biglietto da visita, Valter Gazzano, National make-up artist di YSL beautè, ci ha svelato i trend più in voga nel campo del beauty per la primavera estate 2017.

Come ci aveva precedentemente raccontato, le sue abilità spaziano negli ambiti più diversi: ha lavorato nel mondo del cinema, realizzato make up eccezionali per importanti shooting fotografici, ha truccato nei backstage delle sfilate di moda e partecipato a celebri programmi televisivi dispensando utili consigli ed insegnando come, con semplici gesti, si possa cambiare, migliorare o rivoluzionare il viso di una donna. Questo perché da anni, nelle vesti di National make up artist presso YSL Beautè, Valter è anche ambasciatore di quello che è lo stile Saint Laurent e, al suo ritorno dai meeting a Parigi con l’entourage internazionale di make up artists provenienti da tutto il mondo, il suo compito consiste nel promuovere, insegnare e diffondere lo stile YSL in Italia. Le sue abilità comunicative e la sua pazienza gli permettono di eccellere anche in questo.

Cosa accade ai corsi di make-up? È una domanda che probabilmente in molti non si saranno mai posti. Abituati alle pose plastiche delle modelle nelle fotografie, ai trucchi perfetti delle copertine, avvezzi a vedere le preziose confezioni, quasi degli scrigni, che custodiscono i prodotti di bellezza, sui cartelloni pubblicitari o nelle vetrine delle profumerie, affrontiamo la luminosa realtà del beauty e del make up come se fosse qualcosa di distaccato, di troppo lontano, come se vi fosse una differenza tra il nostro modo di truccarci quotidianamente e le finalità di coloro che in questo settore lavorano.

Ma non è così. La ricerca, lo sviluppo, l’innovazione, i trend perseguono il fine di abbracciare le necessità delle donne normali, coloro che ogni giorno si svegliano e, pur oberate di impegni o nella fretta della routine, vogliono regalarsi qualche minuto per migliorare la propria immagine, sentirsi meglio davanti allo specchio e apparire più belle e sicure agli occhi degli altri.  Ad oggi, infatti, esiste una vasta gamma di prodotti che rispondono alle esigenze di tutte le donne e di tutte le occasioni, e riescono a durare a lungo, anche a contatto con l’acqua. 

Non sono due realtà eterogenee, bensì una sola, le cui due parti si compenetrano e lavorano in sinergia. Ovviamente i professionisti possono permettersi di sperimentare, provare le proprie capacità e mettere i propri pennelli anche al servizio delle più stravaganti idee ed intuizioni degli stilisti.

Vediamo allora con la sapiente guida di Valter Gazzano ciò che accade dietro alle quinte, i capi saldi del make up e le tendenze di questo periodo.

Prima di impugnare pennelli e matite è bene avere un’idea chiara delle tendenze, delle tecniche e dei prodotti che ci si appresterà ad utilizzare. È per questo che un corso di make up si apre con un’analisi dei trend e dei fondamentali del settore: i colori, la luce e le ombre, la moda che si deve accompagnare.

“Innanzitutto dobbiamo ricordare che colore moda e make up lavorano in sinergia. Alla nostra nascita siamo incapaci di vedere i colori, distinguiamo solo le ombre. A partire dal giallo, poi, iniziamo ad apprendere la gamma cromatica. 

La moda si ispira al colore. Lo stilista pensa la collezione, ma pensa anche e soprattutto al colore. Per pensare ad una storia si usa il colore abbinato allo stile.  Poi entra in gioco il make-up che lavora in sinergia, si ispira alla moda ed usa un colore per creare lo stile. Perché il colore è emozione. Noi siamo sempre e quotidianamente influenzati dai colori e dai ricordi cui essi ci riportano”.

Il colore crea la luce. I colori primari creano tutti i colori. Essi si distinguono poi in caldi o in freddi. I colori caldi in un make-up danno sensazioni di estate. Ma un eccesso di colori caldi, una sovrabbondanza, può creare pesantezza ed invecchiare. Dunque è necessario non solo pensare alla forma dell’occhio, delle labbra o del viso, ma anche al colore. 

I colori freddi, al contrario, sono freschi ed eleganti, ricordano il cielo e l’acqua e possono donare giovinezza al viso. Ringiovaniscono, danno trasparenza, freschezza e giovinezza al make-up. Allo stesso modo, però, un eccesso di colori freddi rende il viso statico e toglie l’espressione. Con i caldi si può giocare con l’intensità, con i freddi si rischiano la staticità e la perdita di espressione. Di conseguenza, per ottenere un risultato perfetto, sarebbe ideale l’utilizzo combinato di toni caldi e freddi. La scelta del colore è dunque fondamentale”.

Ma cos’è la moda? Come influisce sul make up?

La moda è la maniera di dire chi sei senza parlare. Si tratta di un fenomeno, di un comportamento variabile nel tempo che riguarda i modi di vivere, le usanze e l’abbigliamento. 

Grazie al make up la donna diventa padrona del proprio viso e della sua trasformazione, è creatrice della propria immagine. I cambiamenti della moda nel tempo hanno anche portato a cambiamenti e miglioramenti nelle formule del make-up a tal punto che oggi permettono di realizzare ciò che si vuole”. 

Quali sono i color trend?

“I colori di tendenza per la primavera estate 2017 sono: il verde acido, il verde militare e il rosso corallo-arancione. YSL ha proposto il verde acido anche per le unghie e vi ha abbinato la confezione della Poudre Sahariannes, ricoperta da una lamina verde acido in pitone sulla quale svetta il logo YSL nelle tonalità del corallo.

Restando in casa YSL, per quanto concerne il verde militare lo possiamo trovare nell’ombretto Couture Mono e nel Couture Kajal. Per il rosso corallo-arancione possiamo inve

ce usare Kiss&Blush declinato nelle sue varianti per le guance, l’occhio, ma anche per le labbra, soprattutto se vogliamo ottenere un effetto monocromatico.

Sempre di tendenza sono il Giallo – possiamo usare Gloss Voluptè oro o l’ombretto Couture Mono – il rosa shocking – Voluptè n.4 – e il cipria.

 

Ricordate che non sempre si deve abbinare il make-up al vestito. Nel caso di un abito blu, si può scegliere un make-up neutro (i toni neutri delle Palette 13-14), ma anche un blu polvere. Di solito si tende ad evitare un make-up troppo in linea con l’abito”. 

Pensiamo ai trend di quest’anno…

Avrei deciso di proporveli suddivisi nelle diverse categorie: per carnagione, per make-up occhi e labbra.

Queste sono le tecniche più utilizzate e di tendenza per quanto riguarda l’incarnato:

 

Il Dewy glowy prevede il viso lucido. Nonostante i ripetuti sforzi per opacizzare, modelle dall’incarnato volutamente luminoso hanno sfilato sulle passerelle per la primavera-estate. Ovviamente ciò che si vede in sfilata è sempre esagerato, quindi per realizzarlo suggerisco di applicare dell’Olio nelle zone centrali del viso e la Instant Moisture Glow.

Sempre di tendenza è la tecnica dello Strobing che si caratterizza per un effetto madreperlato sullo zigomo superiore, l’arcata sopraccigliare ed il mento. 

È stato inoltre proposto anche il cosiddetto Sun stripping, un make-up che mira a riprodurre una-due giornate di sole attraverso l’applicazione della terra. Si procede dall’angolo esterno con un movimento rotatorio fino ai lati del naso e poi sul naso. Ancora un tocco di terra sulla fronte ed una leggera pennellata di fard nella guancia centrale.

Di altra natura è il Draping anche detto Blush bomb. È un make-up dall’intensità evidente caratterizzato dalla forte presenza di fard rosso-rosso arancio sugli zigomi, le tempie e gli occhi. Per esagerare si può applicare un tocco di rossetto rosso. 

La finitura opaca è comunque di tendenza, quindi per un effetto Ultra mat occorrerà un fondotinta opaco come Encre De Peau, o lo stesso Touche Éclat Le Teint di cui arriverà il nuovo super opaco a settembre.

Un effetto più naturale è quello del New nude che si compone di un fondo super naturale senza fondotinta, o pochissimo miscelato alla crema, al massimo una B.B. Cream.

Il Contouring è sempre di tendenza. È la regola del chiaro-scuro. Per tutti i giorni potremmo scegliere un fondo di Touche Éclat e la Poudre Sahariennes. Per realizzarlo: procedere dall’esterno con l’applicazione della terra al di sotto dello zigomo e sotto il mento. Stendere Touche Éclat sullo zigomo, la fronte e l’arcata sopraccigliare. Nei video spesso vengono realizzati contrasti troppo forti, voluti dal contesto delle riprese. Per tutti i giorni possiamo affidarci ad una combinazione più leggera di fondotinta e terra ottenendo un risultato più naturale e meno pesante, ma che valorizzi al contempo il nostro viso.

Infine, per un effetto drammatico, la tecnica da usare è il Modern grunge. Anch’essa rientra nei trend della primavera-estate. Non si tratta né di un make-up punk, né rock, bensì drammatico. È un make-up imperfetto nel fondo e negli occhi, ma l’effetto è voluto. 

Anche le tendenze occhi sono molteplici e coinvolgono tecniche diverse tra loro. Una di queste è il Color block graffiti. Si può usare anche per tutti i giorni e prevede la stesura di un colore deciso e grafico. Si sceglie un colore e lo si stende in modo non ben definito abbinato a molto mascara senza sfumatura. Di solito è opaco.

Molto in voga è anche il trend Metallic eyes, occhi dall’aspetto metallico e non madreperlato, come il full metal shadow. Consiglio l’abbinamento con i rossetti opachi. 

Restando nel campo della finitura metallica c’è anche il Metal vs mat clash, un effetto metallico satinato abbinato allo scuro opaco. 

Così come per il fondo abbiamo il Dewy glowy, sugli occhi è di tendenza il Glossy eye, una finitura lucida da realizzare sulla palpebra. Per l’effetto gloss serve un prodotto specifico. Se non lo abbiamo, con un po’ di attenzione, si può realizzare anche con il gloss neutro. Da abbinare ad una matita waterproof nera o ad una linea di colore nella palpebra inferiore. 

Cambiando del tutto genere invece, la primavera è sinonimo di colore. Si sono visti molto i colori candies e dunque non c’è da stupirsi se la tecnica del Pastel pigments si compone di Baby colors, morbidi e leggeri. Non sono previsti contrasti eccessivi ed anche il mascara è in tinta.

È di moda, lo è stato e non passerà mai. Stiamo parlando dello Smokey eyes. Per questa stagione è di tendenza realizzarlo con tonalità molto scure, ben stese sulla palpebra, ma non sino alle sopracciglia.

Di tutt’altro impatto, per un effetto originale e non banale. Ha sfilato su diverse passerelle e si compone di linee grafiche realizzate solo con l’eyeliner. Il suo impatto è deciso e geometrico: stiam

o parlando dello Statement liner. Anche le più grandi top model hanno sfoggiato questo make-up.

Glitters avant garde è invece una tecnica che sposa le esigenze di coloro che amano brillare. Perché soprattutto in estate desideriamo che il luccichio illumini gli sguardi e le carnagioni colorite dal sole. I glitter, se non in gel, possono essere applicati miscelando agli ombretti in polvere un velo di Moisture Glow.

Per chi volesse uno stile particolare, un effetto sporco, imperfetto, ma indubbiamente d’impatto consiglio il Dirty grunge. Si realizza solamente con il mascara che viene applicato su ciglia e palpebre, sporco, sbavato e mischiato con le dita. 

Infine, con un’eco anni ’70, possiamo mettere in evidenza le ciglia con la punta del mascara. Un effetto ciglia a ciuffi che focalizza l’attenzione del make-up tutta sulle ciglia, il che spiega perché si chiami All about the lashes.

 

Per quanto riguarda le labbra i trend permettono di seguire direzioni molto diverse tra loro, di spaziare con tecniche e stili che, se opportunamente abbinati ad occhi e incarnato, saranno in grado di soddisfare le esigenze di ogni occasione. E così vediamo insieme cosa Valter Gazzano ci ha suggerito per il make-up lips.

“Iniziamo con My lips but better pink tint, facilmente realizzabile con l’applicazione del rossetto soprattutto al centro delle labbra.

Le sfumature nel make-up non coinvolgono soltanto gli occhi. Un effetto sofisticato e originale è l’Ombre lips: labbra sfumate con colori ton sur ton. Per le amanti del rosso, si può stendere il rosso più scuro agli angoli. 

Per chi è alla ricerca di uno stile più deciso e d’impatto le soluzioni sono due: Two tones lips, labbro superiore e inferiore di due colori diversi, preferibilmente matte, e Neon lips, colori neon, senza contorni, abbinati ad un make-up molto leggero. Un abbinamento possibile è all’occhio nelle tonalità pastello. In casa YSL sono state proposte 3 varianti colore.

L’effetto mat sulle labbra è un classico senza tempo. Lo stile Mat perfection è indubbiamente tra i favoriti anche per la primavera estate. A questo proposito YSL ha appena lanciato la nuova linea di rossetti mat. Il loro nome è Tatouage Couture. Colori intensi, vibranti, un finish mat perfetto. L’applicatore brevettato ad alta precisione e la nuova formula, che lo rende più liquido e tre volte più pigmentato, sono stati studiati per ottenere un effetto a tal punto impalpabile da sembrare tatuato. 18 varianti colore per esprimere sensazioni diverse. Per un make-up completo consiglio Touche Éclat come base, una linea di matita contorno labbra e Tatouage Couture o, in alternativa, un riempimento mat con rossetto e cipria.

Red lips, uno stile in cui il focus è tutto sulle labbra. Rossetto rosso, sia esso lucido od opaco, ma senza appesantire il viso con ulteriore make-up. Solo un velo di mascara e una leggera ombreggiatura. 

Continuando sulla scia della luminosità, anche le labbra si tingono di luce. È Light reflection, uno stile che prevede tinte molto lucide ottenute mediante gloss super glowy. E per chi non vuole dedicare troppa cura all’applicazione la tendenza Blurred contours lollipop lips giunge in aiuto. Le labbra permangono lucide, ma sbavate.

Dalla luce alle ombre, Gothic lips, le ombre di uno stile gotico che predilige labbra e tinte scure dall’effetto vamp.

Nell’ottica di un make-up molto naturale, che c’è, ma non vuole farsi troppo vedere ecco allora No lip, off beat. Labbra senza tinta, naturali e nude. Solo un velo di Voluptè Tint-in-Balm o Vernis à Lèvres senza colore”.

Ma quali sono le tendenze in casa YSL?

YSL Beautè ha proposto diversi abbinamenti dalla facile e veloce realizzazione. Per quanto riguarda gli occhi, uno dei make-up più significativi è Black opium, un effetto ottenuto con kajal, mascara e rossetto applicato con le dita. Black opium è anche una fragranza, una delle iconiche della maison francese, un match perfetto per chi volesse abbinare il make-up al profumo.

Sempre tra i trend occhi, dominano gli abbinamenti tra eyeliner grafico e labbra naturali o tra kajal opaco, ombretto metallizzato e ciglia pettinate verso le tempie. I prodotti da scegliere saranno Couture Kajal eye pencil, Mascara Volume Effet Faux Cils, Rouge Pur Couture, Couture Eyeliner e Full metal Shadow.

Per le labbra sono stati proposti diversi stili. Un trend assoluto è l’effetto 3D plump, ma rimane protagonista anche il mat a lunga tenuta, realizzabile con rossetto e cipria per una maggiore durata e opacizzazione.

Lo Strobing, di grande tendenza come abbiamo già ricordato, può essere realizzato con Full metal Shadow, nelle tonalità del gold, e con labbra evidenziate da un contorno di matita e rossetto. Per il Lip strobing, invece, è bene procedere con la stesura di un leggero strato di Vernis à Lèvres, dopo la quale si può concludere con il contorno labbra.

Un’estate che quindi offre un’ampia gamma di stili tra i quali scegliere, per viso, occhi e labbra. Un brand, Yves Saint Laurent, che risponde alle esigenze delle donne con formule, colori e prodotti per ogni occasione, finitura e durata.  Un make-up artist, Valter Gazzano, tra i migliori al mondo, pronto ad insegnare la sua arte con mirabile dialettica, spiegarla e attuarla, migliorando i volti delle donne, valorizzandone l’aspetto e restituendo loro un po’ di autostima. Un maestro nel suo mestiere, un artista zelante, ma anche un autentico maestro di stile. Una commistione di talento ed esperienza mitigati da una grande passione che, dopo anni, ancora lo infiamma di entusiasmo.

 

Ringraziamo Valter Gazzano per il Suo contributo.

Per essere sempre informati sulle nuove tendenze, i prodotti YSL e per avere preziosi consigli di stile vi invitiamo a seguirlo sulle sue pagine social! @valter_gazzano