“This Is Us” è la serie che vi farà emozionare e noi vi spieghiamo il motivo

Nata da un’idea di Dan Fogelman, “This Is Us” è la serie che in America ha lasciato tutti incollati davanti la Tv in attesa di vedere il finale della seconda stagione trasmessa di recente.

Stavolta l’attenzione è stata catturata non tanto da mostri, sottosopra, realtà parallele o vicende fantastiche, ma dal racconto di una classica famiglia americana con i suoi alti e bassi e con le sue contraddizioni e vittorie.

Il successo della serie tv ha stupito proprio perché in “This Is Us” si torna a parlare di famiglia come fulcro della vita di ognuno, di buoni sentimenti e del percorso di crescita del singolo individuo in relazione alla famiglia e alla società.

Ciò che apprezzerete di certo è la storia, ambientata negli anni ’80 fino ai giorni nostri. Al centro della narrazione c’è la famiglia Pearson, composta da Jack e Rebecca e dai figli Kevin, Kate e Randall. Non a caso si intitola “This Is Us” – “Questo è Noi”.

Jake e Rebecca si incontrano, si piacciono, si innamorano e si sposano. Il loro desiderio di diventare genitori culmina nel concepimento di tre gemelli (The Big Three). Al momento della nascita però, uno dei tre gemellini muore. Dolore e tristezza per Jake e Rebecca che vengono trasformati in gioia e speranza con l’adozione di Randall, un bimbo di colore portato in ospedale lo stesso giorno perchè trovato abbandonato di fronte la caserma dei pompieri. La famiglia Pearson prende forma: oltre i nati Kevin e Kate si aggiunge Randall.

Nelle prime due stagioni della serie, l’attenzione è stata focalizzata sull’infanzia, l’adolescenza e il presente dei fratelli Pearson oramai adulti che fanno i conti con la perdita del padre Jake e con il rapporto con la madre Rebecca. I ragazzi della famiglia Pearson sono cresciuti non senza difficoltà relative all’accettazione di sé, a dover mollare i propri sogni, a migliorarsi e a pretendere da se stessi le qualità ed i pregi del padre. Per i trentasei episodi delle due stagioni, lo spettatore impara a conoscere pregi e difetti dei protagonisti, ad immedesimarsi nelle loro storie, tifando affinchè vada tutto bene. Ad ogni episodio si subisce lo stupore per quanto visto e la curiosità di ciò che accadrà dopo chiedendosi quando i figli di Jake Pearson riusciranno ad essere felici.

“This Is Us”, però, gode soprattutto di una sceneggiatura scritta su più livelli. Il racconto è strutturato in un continuo di rimandi di flashback mentre i protagonisti adulti vivono il presente. Lo spettatore, quindi, conosce l’intera vita di ogni singolo componente e di chi interagisce con loro o diventa parte integrante della loro vita. Emergono così i loro traumi infantili, i primi amori adolescenziali, il rapporto diverso dei tre con i genitori e la vita di coppia di Jake e Rebecca. Questa scelta, quindi, pone inevitabilmente lo spettatore nella piena conapevolezza di chi sia il singolo personaggio fin da bambino e di poterlo apprezzare o detestare nella sua totalità.

Altro elemento da non sottovalutare è il cast. “This Is Us”, infatti, ha attori bravi e talentuosi che interpretano magistralmente i loro personaggi. Non a caso allo Screen Actors Guild Awards 2018 a “This Is Us” è stato assegnato un premio per il “Miglior cast in una serie drammatica”. Jake e Rebecca Pearson sono rispettivamente interpretati da Milo Ventimiglia – il Jess di “Una mamma per amica” – e Mandy Moore. I figli Pearson, invece, nell’età adulta, sono gli attori Justin Hartley (Kevin), Chrissy Metz (Kate) e Sterling K. Brown (Randall). Quest’ultimo per la sua interpretazione si è guadagnato il Golden Globe e lo Screen Actors Guild Awards 2018nella categoria “Miglior attore in una serie drammatica”.

Un plauso va anche alla scelta delle ambientazioni e dei costumi. In particolar modo, il lavoro della costumista è stato importante e minuzioso dato che ha dovuto raccontare un periodo temporale che va dagli anni ’80 ad oggi rispettando le mode del momento non solo in termini di abbigliamento, ma anche di capelli e trucco coadiuvandosi con parrucchieri e truccatori.

“This Is Us” è una serie per tutta la famiglia, per chi vuole emozionarsi con le vicende dei Pearson e per chi crede ancora in quel noi contenuto nella parola famiglia.

Sono già partite le riprese della terza stagione. I fan di tutto il mono sono in trepidazione dato che alla fine della seconda stagione, l’ideatore Fogelman ha preferito dare agli spettatori un assaggio di ciò che accadrà nel futuro.

Fatevi un regalo e non perdete “This Is Us”!

Buona visione!



Sandy Sciuto