Credits: chedonna.it

Soluzioni furbe e chic per gestire i capelli al mare (e dopo!)

La gestione dei capelli è per qualsiasi donna una sfida. Calcoli, programmi, previsioni che prendono vita ogni volta che dobbiamo decidere quando fare lo shampoo o la maschera. Se è già complicato in inverno, d’estate il tutto si moltiplica. Pensiamo un attimo al periodo delle ferie durante il quale andiamo al mare tutti i giorni. Se dovessimo farci lo shampoo alla fine di ogni giornata, scommettiamo che la metà delle donne sarebbe disposta a rinunciare alle proprie ferie?

Vediamo insieme quali escamotage esistono per gestire senza troppo stress le nostre chiome durante l’estate e goderci il mare senza dover rinunciare a nessun tuffo. Prima, però, mettiamo in chiaro una cosa: d’estate i nostri capelli hanno bisogno di cure triplicate. Salsedine e sole li mettono davvero a dura prova e quindi nella vostra borsa da mare non deve mai mancare un olio nutriente, ancor meglio se dotato di protezione solare. Ne basterà qualche goccia sulle punte, non occorre esagerare altrimenti lo shampoo sarà d’obbligo.

Raccolti con lo scrunchie

Il fermacoda elastico simbolo degli anni ’80 è tornato alla ribalta. Oltre ad essere un accessorio davvero sfizioso, a tinta unita oppure a fantasia, magari abbinato al capo indossato o al costume, lo scrunchie è anche perfetto per raccogliere i capelli in estate. Perché? I capelli stressati devono essere raccolti in modo leggero e non con code di cavallo super tirate che li (e ci) fanno soffrire. Tétè è un brand 100% italiano che produce accessori per capelli rigorosamente a mano e i loro schrunchies sono davvero deliziosi!

Via Instagram @tetehandmadeaccessories

Cerchietti e foulard per scoprire il volto

Frangette che con il caldo diventano insopportabili o che dopo il tuffo in mare si trasformano in ciuffi ribelli? La soluzione è liberarsene (non definitivamente, ovvio!). Come? Con un cerchietto oppure con un foulard ripiegato e annodato come fosse una fascia. Tirate indietro la frangia, la nascondete lì sotto e il gioco è fatto.

Credits: borderline24.com

Estate= trecce

Se hai i capelli lunghi, le trecce sono senza dubbio la soluzione migliore d’estate. Ti liberano dal calore della chioma senza però sottoporla allo stress della coda, in spiaggia evitano che vento e tuffi creino nodi impossibili da districare e in più una volta che i capelli si saranno asciugati tornate dal mare basterà scioglierle e avrete la piega ad onde pronta per la sera. Ovviamente, sciacquatele o il sale del mare rimarrà tutto lì e vi ritroverete con il deserto in testa!

Credits: vanityfair.it

Orientale e glamour con il turbante

Avete presente quando andate ad una festa in spiaggia ma l’umidità delle giornate estive più afose trasforma la vostra chioma in un cespuglio? Il turbante è la soluzione più intelligente, ma anche più glamour e sofisticata. È inoltre ottimo anche per mascherare dei capelli non proprio appena pulitissimi. A fantasia, in tessuti lurex o con applicazioni gioiello. Ce ne sono davvero per ogni gusto e vi assicuriamo che con questo accessorio in testa sarete ammirate da tutti! Quelli di Tétè sono realizzati per lo più con foulard e tessuti vintage a cui è stata data una nuova vita.

Provate queste soluzioni e godetevi le vacanze, senza dover mai rinunciare ad un tuffo nel blu!



Giulia Storani