Scala reale per Dolce e Gabbana – A Milano sfila la Regina di cuori

Al Metropole di Milano, Dolce e Gabbana hanno riunito le personalità più importanti del fashion system oltre ad alcune delle star e dei millennials più noti a livello internazionale e mondiale.

Uno show imperdibile, scenografico, magico e da sempre tra i più attesi.

La passerella si è tinta di rosso per la “Regina di cuori”, una collezione sorprendente, originale e raffinata, una collezione che al primo sguardo lascia trasparire l’inimitabile stile Dolce e Gabbana.

Stampe raffinate e ricercate, sete impalpabili, tubini aderenti, pizzi e colori sfavillanti. La primavera estate ’18 di Dolce e Gabbana non tradisce i suoi ideali: si ispira all’Italia, alla Sicilia, ripropone le maioliche ormai iconiche ed i frutti della terra. Abiti eleganti, raffinati, versatili, ma soprattutto abiti che comunicano l’amore e la passione di due stilisti e il loro attaccamento all’Italia e al Made in Italy.

Filo rosso della collezione la ricchezza e il tripudio di dettagli: dalle corone impreziosite da sfavillanti cristalli alle sontuose collane, dalle scarpe gioiello alle stoffe più ricche e scintillanti. Che raffigurino piselli, cannoli o pomodori, le stampe restano sontuose. Perché l’abilità di Dolce e Gabbana consiste nel vestire tutte le donne, di qualunque età, per ogni occasione, non solo con i pizzi e le trasparenze, ma anche con le stampe apparentemente più bizzarre. L’ossimoro è evidente. Dolce e Gabbana riescono a fare dei frutti della natura, delle cose più semplici, gli orpelli più preziosi per le proprie creazioni.

Questa non è solo creatività, ma è un connaturato talento che ha portato il brand a confermarsi tra le più prestigiose firme della moda mondiale.

“L’amore è bellezza” è ciò che si legge sulla t-shirt di Stefano Gabbana, al termine dello show, “L’amore è bellezza” è stato una delle principali fonti di ispirazione per questa primavera estate ’18. Ogni donna può e deve sentirsi una regina di cuori. Lo dice lo slogan e lo dicono gli abiti e gli accessori.

Luccicanti tiare cingono il capo delle modelle oltre alle carte da gioco che si muovono nella scenografia retrostante e compaiono su originali cerchietti. Abiti da sogno che emergono da dietro le quinte indossati da alcune delle modelle più note e ricercate del momento, Sara Sampaio, Elsa Hosk, Hailey Baldwin, Zhenya Katava, Lia Pavlova e Vika Ignatenko.

Sono loro le regine di cuori per la sfilata, sono loro ad indossare le regine di cuori anche sui propri abiti. Ricami, paillettes, cristalli e dettagli. La regina di cuori di Dolce e Gabbana si rifà alle carte da gioco, seppur ridisegnate in chiave made in Sicily.

Non mancano i classici abiti neri, i continuativi ed elegantissimi abiti lingerie, le guaine in tulle che lasciano trasparire la biancheria. Tubini fascianti sotto al ginocchio, ricercati drappeggi e trasparenze misurate e mai eccessive.

Ampollosità anche negli accessori. Oltre alle già menzionate tiare con cristalli e carte da gioco, si impongono le collane e gli occhiali da sole oversize. Per le scarpe, con o senza tacco, vengono proposti tacchi in pizzo, velluto e sculture, mentre le borse brillano di luce propria arricchite da cristalli, stampe, decorazioni.

Per il beauty la scelta è uniforme, ma non banale. Labbra carnose color rosso lacca, eye-liner nero e capelli raccolti.

Lo stile Dolce e Gabbana è vincente ed è per questo che viene riproposto immutato nel corso delle stagioni, declinato di volta il volta in base al tema. Tutte le creazioni Dolce e Gabbana da sole parlano dei loro designer riuscendo a cogliere l’obiettivo primario che ogni stilista si prefigge: disegnare qualcosa che possa imporre il proprio stile e parlare di sè al primo sguardo.

Uno spettacolo senza eguali, arricchito dalla presenza di importanti personalità della moda, della musica e della tv.

L’amore è bellezza è ciò da cui sono partiti Domenico Dolce e Stefano Gabbana: il risultato è una collezione di straordinaria bellezza che suscita un profondo amore per l’Italia, il bello e la Sicilia, perché qualunque donna può essere una regina di cuori!



Valentina Seveso