Ruba 8 centesimi, condannato 8 mesi di carcere

Masafumi Tsuruhara, un uomo giapponese di 66 anni, è stato condannato ad un anno e otto mesi di prigione per aver rubato una moneta da 10 Yen (pari a circa 8 centesimi di Euro).

Nel 2013, l’uomo pensava forse di cavarsela con una semplice ramanzina, ma rubare l’offerta ad una statuetta del Bodhisattva Jizo (protettore di donne, bambini e viaggiatori) gli è costata decisamente cara.
Secondo la tradizione, la sfortuna incombe su chi manomette le offerte, così è stato! L’uomo si è difeso dicendo che voleva solo giocare con la moneta poiché annoiato, ma non è stato creduto dal giudice. Masafumi ha fatto ricorso sostenendo che la pena è eccessiva per 10 Yen, ma la condanna è stata ridotta di soli 8 mesi, dovendo scontare quindi un anno di carcere.



redazione