Playoff NBA: concluso il primo turno

Domenica si è concluso il primo turno dei Playoff Nba con alcuni responsi a sorpresa: eliminati i Los Angeles Lakers e i Miami Heat, le finaliste del 2020, rispettivamente contro Phoenix Suns e Milwaukee Bucks. Passano al secondo turno le altre favorite al titolo Brooklyn Nets e LA Clippers, assieme agli Utah Jazz, i Denver Nuggets, gli Atlanta Hawks e i Philadelphia 76ixers.

Eliminati Lakers e Heat

Partiamo dall’eliminazione eccellente dei campioni in carica. I Lakers non hanno mai veramente ingranato quest’anno, complici soprattutto gli infortuni delle due stelle AD e LBJ, i molti cambiamenti a livello di supporting cast e la quasi inesistente pausa estiva. Quest’ultimo aspetto troverebbe dimostrazione anche nella brutta stagione dei Miami Heat, gli altri finalisti del 2020. Non vanno sottovalutate però le prestazioni dei Suns e dei Bucks. I primi hanno trovato una giusta alchimia tra l’esperienza di un veterano come CP3 e gli astri nascenti Ayton e Booker, il quale ha chiuso la serie con 47 punti e 11 rimbalzi in gara 6. Non c’è stata storia per i Miami Heat, troppo dipendenti da Jimmy Butler per affrontare una squadra come i Bucks, che ha aggiunto al suo roster la leadership e l’esperienza di Jrue Holiday. L’unica nota stonata per i cervi è l’infortunio di Donte DiVincenzo che salterà il resto dei Playoffs.

LeBron James e i suoi Lakers eliminati al primo turno [corriere.it]

Il primo turno ad Est

Ad est gli occhi erano tutti sulla sfida tra Celtics e Nets. Per i biancoverdi si potrebbe fare un discorso analogo ai rivali gialloviola, infatti tra infortuni e Covid-19 non sono mai stati al completo. Hanno pesato soprattutto le assenze di Jaylen Brown e Kemba Walker. Risulta complicato avere la meglio su Durant, Harden e Irving in queste condizioni, e così è stato: 4-1. Anche gli Atlanta Hawks del nostro Danilo Gallinari passano agevolmente sui Knicks. Sugli scudi Trae Young che fin da gara 1 accende la sfida con il Madison Square Garden. Sfida che il ventiduenne texano chiuderà in gara 5 con 37 punti e l’inchino finale. Senza storia anche la sfida tra Washington e Philadelphia, con Westbrook&co che si aggiudicano solo gara 4 (complice l’infortunio di Embiid) evitando così lo sweep.

L’inchino di Trae Young al Madison Square Garden [Uproxx.com]

Spettacolo ad Ovest

Il primo turno ad ovest è stato senza dubbio più divertente. Suggestiva la sfida tra le giovani stelle Ja Morant e D. Mitchell ad aggiungere un po’ di pepe ad una serie altrimenti scontata tra prima e ottava. La stellina di Memphis ha fatto vedere di essere un giocatore vero, portandosi la squadra sulle spalle. Troppo rodati però gli Utah Jazz, che quando riescono a muovere la palla diventano formidabili dall’arco. Il risultato finale è 4-1, ma a Memphis è nata una stella. Inaspettatamente eccitante è stata anche la sfida tra Mavericks e Clippers con Luka Doncic che ha scarrozzato i suoi fino a gara 7. Lo sloveno ha trovato un asse interessante con Boban Marjanovic, mentre ci si aspettava qualcosa in più da Porzingins, troppo molle per certi palcoscenici. In gara 7 il primo tempo è sensazionale, sia per le gesta di Doncic, sia per le percentuali dall’arco dei Losangelini. Nel secondo tempo però lo sloveno cala fisicamente e un Kawhi formato MVP porta i Clippers al secondo turno. Jokic, infine, nonostante l’assenza di Murray, porta i Nuggets al secondo turno contro i Portland Trailblazers di un Lillard da record (55 punti in gara 5). Da record è anche Carmelo Anthony che in undici apparizioni ai Playoff non ha mai superato il primo turno.

Si è concluso così il primo turno dei Playoff NBA 2021. Al secondo turno il tabellone prevede Nets-Bucks e 76sixers-Hawks ad est, Clippers-Jazz e Suns-Nuggets ad ovest.



Gianluca Pinna