Panjin Red Beach la spiaggia tinta di rosso

In #Instaworld, MONDO, social up by Andrea CalabròLeave a Comment

Vi abbiamo mostrato alcuni dei posti più belli e particolari sparsi per il mondo, senza mai soffermarci però delle bellezze tipiche di uno dei paesi con l’estensione più grande. Oggi infatti vogliamo parlarvi della Cina ed in particolare di una delle sue spiagge più belle che ha deliziato, grazie ai suoi colori inusuali, migliaia e migliaia di turisti che sono accorsi in loco per vedere la particolarità offerta dal posto. Infatti nella spiaggia di Panjin Red Beach, comunemente chiamata spiaggia rossa (粉色的沙滩), che si trova sul delta del fiume Liaohe, non troppo distante dalla città di Panjin è possibile vedere questo fantastico spettacolo offerto dalla natura che fa sì che la spiaggia sia interamente coperta da un colore rosso acceso, decisamente inusuale, converrete.

La particolarità della spiaggia è dovuta al fatto che in quell’area è presente una particolare alga che cresce e si sviluppa normalmente a ph alcalini-salini. Questo fa sì che il suolo occupato dalla sabbia cambi colore di stagione in stagione perché se infatti è possibile vederla verde durante il periodo che va dalla primavera all’estate mentre in autunno la pianta assume un colore rubino intenso, tanto da sembrare un soffice tappeto che ricopre la laguna sino al confine con l’acqua, creando un impatto cromatico di sicuro effetto. Badate bene che la spiaggia di Panjin Red Beach si estende per più di 50 miglia quadrate, quindi la vastità del territorio, interamente coperto, rende la cosa ancora più attraente sebbene sia considerato come un patrimonio da preservare con estrema attenzione e che per questo si rispettano determinati comportamenti.

Oltre alle numerose piante ed alghe che crescono a Panjin si possono menzionare oltre 230 specie di uccelli, anche in via di estinzione come il particolare gabbiano di Saunder.  Per ovvi motivi il territorio è quindi in gran parte vietato e soltanto una piccola parte di questo è calpestabile e raggiungibile dai turisti vogliosi di fare una passeggiata in zona. Per questo sono state disposte numerose piattaforme in legno dove i turisti possono camminare senza rovinare questa meraviglia offerta dalla natura. Il governo cinese ha deciso che questo posto non può essere utilizzato come luogo balneare con l’intento di proteggere questo ecosistema unico per la sua bellezza.

Questo slideshow richiede JavaScript.

About the Author
Andrea Calabrò

Andrea Calabrò

Classe ’91, giornalista pubblicista e laureato in Relazioni Internazionali. Responsabile del sito SocialUp.it e grande amante del mondo dello sport.