Packaging design Nextbrand: quando la prima impressione è quello che conta

redazione

In social up / redazione / Comments

Il packaging, oggi come ieri, è un elemento fondamentale per favorire l’acquisto di un prodotto da parte dei consumatori. La scelta fra un articolo e un altro, infatti, non è sempre guidata da motivazioni razionali, ma giocano un ruolo fondamentale la dimensione sensoriale ed emotiva. In questo senso risulta essere importantissima la confezione del prodotto.

Oggi il packaging deve rispondere non solo all’importante compito di proteggere quello che contiene, rispondendo anche alle norme previste dalla legge, ma deve anche diventare il simbolo, l’identità e l’espressione dell’azienda che commercializza quel bene. Non a caso oggi le aziende giocano una vera e propria gara alle confezioni più creative e originali, capaci di attirare l’attenzione delle persone e a stimolare approccio sensoriale. Tanto più l’esterno di un oggetto è attraente magnetico, tanto più il consumatore sarà portato a toccare con mano e alla fine ad acquistare

Ogni dettaglio del pacchetto, quindi, non è più lasciato al caso, determinato dai gusti personali di chi progetta la confezione o del proprietario dell’azienda, ma diventa protagonista di una progettazione attenta, fatta da personale specializzato proprio in tale materia. Alla luce di questo per qualunque azienda, indipendentemente dal tipo di prodotto commercializzato, diventa fondamentale servirsi di un’agenzia esperta in packaging design, Nextbrand è una di queste. 

Questa agenzia, specializzata anche in brand strategy, brand & corporate design, shape design, retali design & POP, lavora con successo da oltre 25 anni nel settore del packaging design in ambito nazionale e internazionale. Cerchiamo di capire a fronte dei numerosi esempi che ci porta,quali sono le regole per costituire un packaging vincente.

Packaging design: le regole della confezione vincente

Il cervello inconsapevolmente elabora delle connessioni e delle impressioni di fronte ad uno stimolo esterno. Anche se non sembra, in realtà colori e caratteri di una precisa azienda restano impressi in modo indelebile nella mente e portano l’acquirente in direzioni precise, orientandolo all’acquisto di un prodotto invece che un altro. Fra i cinque sensi, infatti, la vista è quello che ci guida verso un prodotto, anche se è ancora in lontano. Proprio per questo motivo l’estetica diventa uno dei fattori chiave del marketing.

Il packaging è fondamentale in ogni settore merceologico, ma soprattutto per il settore food. Per costituire un packaging efficace bisogna studiare ogni dettaglio, inclusi i contenuti obbligatori previsti dalla legge. Il design della confezione deve essere pensato ed equilibrato, nelle forme e nei colori. In particolare deve rappresentare al meglio l’azienda che lo produce, il marchio e il prodotto contenuto, secondo una logica di coerenza fra gli approcci grafici adottati anche per lo sviluppo di altri packaging della stessa realtà.

In particolare, per un corretto packaging design Nextbrand ci insegna che bisogna prestare attenzione:

• alle gamme cromatiche: perché il colore assolve a una funzione persuasiva da tenere in considerazione. Ad esempio gli uomini sono attratti dai colori accesi, mentre le donne dai colori tenui.
• al carattere del testo scritto e alle immagini presenti, perché sono i primi elementi ad avere impatto visivo sul packaging e a renderlo unico e distintivo.
• Alla forma e dimensione della confezione, che devessere funzionale, riutilizzabile, sostenibile, ma anche pratica e comoda.
• Alle informazioni legali sul prodotto e sulla sua produzione.

Ovviamente tutto questo non può prescindere dalla qualità del prodotto contenuto all’interno.