Rio 2016: Il medagliere dell’Italia dopo otto giorni di gare

Dopo la prima settimana di gare ai Giochi Olimpici, andiamo a vedere quali atleti azzurri sono riusciti a distinguersi  finora nella rassegna a cinque cerchi.

Rossella Fiamingo, of Italy, cries singing the national anthem after her victory at epee competition at the fencing World championships in Moscow, Russia, on Wednesday, July 15, 2015. (ANSA/AP Photo/Ivan Sekretarev)

Sin dal primo giorno il medagliere azzurro è stato arricchito con due medaglie conquistate da Rossella Fiamingo – argento nella spada femminile – e da Gabriele Detti che ha conquistato il bronzo nei 400 stile libero.

Scherma protagonista anche nel secondo giorno di gare, con la vittoria di Daniele Garozzo nel fioretto maschile, e nel quinto con l’argento di Elisa Di Francisca in quello femminile.

La seconda giornata ha portato in dote altre quattro medaglie, oltre a quella dello schermidore siciliano. Dal Judo sono arrivati un oroFabio Basile nella categoria 66 kg – e un argento, stavolta nella categoria femminile 52 kg, portato a casa da Odette Giuffrida. Un’altra medaglia è arrivata dai tuffi, dove la coppia Cagnotto-Dallapè ha conquistato l’argento nella gara 3m sincro. Bronzo per Elisa Longo Borghini che sale sul podio nella corsa in linea di ciclismo femminile.

L’Italia fa incetta di medaglie nelle gare di tiro. Il terzo giorno arrivano l’oro di Niccolò Campriani nella carabina ad aria compressa da 10 m e l’argento di Giovanni Pelliello nella fossa olimpica, mentre nella doppia fossa olimpica arriva l’argento di Marco Innocenti durante il quinto giorno di gare. Durante il sesto e il settimo giorno di gare arrivano due bronzi dal canottaggio, nel 2 senza e nel 4 senza.

Durante il settimo giorno l’Italia porta a casa anche un oro e un argento, dominando la gara di skeet femminile con Diana Bacosi e Chiara Cainero. Sempre nel tiro a volo maschile arriva il quinto oro azzurro – nel corso dell’ottava giornata di gare – grazie alla vittoria di Gabriele Rossetti nella gara di skeet maschile. L’ottavo giorno è stato anche l’ultimo giorno del nuoto ai Giochi di quest’anno, e dopo una rassegna non certo esaltante il nuoto azzurro vive una nottata a dir poco straordinaria. Gregorio Paltrinieri vince i 1500 stile libero, diventando il quinto italiano nella storia a vincere l’oro olimpico nel nuoto, in una gara dominata dall’inizio alla fine in cui ha sfiorato anche il record del mondo. Terzo invece Gabriele Detti, che conquista la sua seconda medaglia di bronzo in questa edizione dei Giochi.

6 ori, 7 argenti e 5 bronzi è il bottino al giro di boa di questi Giochi di Rio. Nella seconda parte di questa Olimpiade le speranze di medaglia azzurre sono rivolte soprattutto ai tornei a squadre con il settebello e il setterosa che disputeranno i quarti di finale nei tornei di pallanuoto, mentre la nazionale maschile di pallavolo deve ancora terminare la fase preliminare, in cui ha già vinto le prime quattro gare strappando il pass per la fase a eliminazione diretta.

Le delusioni più grandi arrivano invece dal torneo di pallavolo femminile da cui la squadra azzurra è aritmeticamente eliminata, dalla corsa su strada di ciclismo maschile – dove Vincenzo Nibali è stato vittima di una sfortunata caduta a circa 10km dal traguardo mentre era in lotta per una medaglia – e dal nuoto dove la portabandiera italiana Federica Pellegrini non va oltre un quarto posto nei 200 stile libero, mancando l’appuntamento con la medaglia anche nella 4×100 stile libero.

L’Italia si trova al momento all’ottavo  posto nel medagliere olimpico, con la concreta possibilità di poter scalare qualche posizione.

In bocca al lupo a tutti gli atleti impegnati nei prossimi giorni di gare e forza azzurri.