Ognuno è spaiato a modo suo

Di Valeria Manilla per Social Up!

Ognuno di noi nasce spaiato, poi cresce e si “appaia”, può essere che torni “spaiato” per un po’ ma poi si “riappaia”. Di solito c’è addirittura il “finché morte non vi separi”.

I calzini invece nascono “appaiati” ma se si spaiano, è impossibile farli “re appaiare”, molto spesso è colpa della lavatrice, a volte dell’ asciugatrice altre volte del gatto. Non c’è ossessivo compulsivo che riesca a tenere tutti i calzini in ordine e in coppia come li ha acquistati in negozio. C’è chi li compra tutti dello stesso colore così non corre il pericolo che il calzino destro perda quello sinistro (ma poi qual è quello destro e quale quello sinistro?), c’è chi indossa calzini spaiati da quando la mamma lo lascia vestire da solo. In fondo se non fosse per la moda degli ultimi anni che vuole il risvoltino del jeans e il calzino ben visibile, che male ci sarebbe?

C’è chi sulla “singletudine” dei calzini ha scritto una canzone che fa:

“Chi non ha mai trovato il compagno
fabbricato soltanto nel sogno
chi si è lasciato cadere sul fondo
chi non ha mai trovato il ritorno
chi ha inseguito testardo un rattoppo
chi si è fatto trovare sul fatto
chi ha abusato di Napisan o di cloritina
chi si è sfatto con la candeggina

Nel paradiso dei calzini
nel paradiso dei calzini
non c’è pena se non sei con me

Dove è andato a finire il tuo amore
quando si è perso lontano dal mio
dove è andato a finire nessuno lo sa
ma di certo si troverà là

Nel paradiso dei calzini
si ritrovano uniti e vicini
nel paradiso dei calzini”

Vinicio Capossela descrive i pezzi di stoffa e li rende persone con dei sentimenti, si innamorano l’uno dell’altro poi si perdono, l’uno ucciso dalla centrifuga l’altro disperso nei cassetti di qualche albergo fuori città. Si perdono ma poi si ritrovano in paradiso, esattamente come Tristano e Isotta, come Romeo e Giulietta, come me e te, come tutti gli amanti che poi all’improvviso non si amano più.

http://https://www.youtube.com/watch?v=j5SLtk2IDXE

Oggi è la 3° Giornata Mondiale dei Calzini Spaiati, nata dall’idea dei bimbi della Scuola Primaria di Terzo di Aquileia, promossa dalla maestra Sabrina e supportata dai suoi amici CLAUN per diffondere il messaggio che diverso è bello e per passare una giornata all’insegna del colore e dell’allegria. 

“Ci piace pensare a tutte le persone che oggi vivono “spaiate” come noi ed insieme a noi. L’evento quest’anno è alla sua terza edizione “social” e siamo felicissime della partecipazione (oltre 19mila su Facebook)”. Qui l’evento su Facebook 3° Giornata Mondiale dei Calzini Spaiati

Twitter https://twitter.com/c_spaiati

Instagram https://www.instagram.com/giornata_calzinispaiati/

 



redazione