Napoli-Koulibaly, addio emozionante: parte la caccia al sostituto

Dal 1 giugno 2014 al luglio del 2022, Kalidou Koulibaly è stato un calciatore del Napoli. O meglio, l’icona del Napoli. Quella di quest’anno è sicuramente una sessione di calciomercato difficile da digerire per i tifosi azzurri. Prima Insigne, poi Mertens (attenzione, potrebbe tornare), quindi Kalidou. Aggiungiamo, soprattutto Kalidou Koulibaly. Leader in campo e fuori, come dichiarato più volte da Luciano Spalletti, il difensore senegalese è semplicemente insostituibile. Tuttavia, dopo sette anni intensi, è arrivato il momento di separarsi, con il Chelsea che ha accolto ufficialmente l’era KK. La Napoli calcistica piange e si dispera, ma sa che non potrà mai smettere di ringraziare il proprio ex numero 26. Cosa accadrà adesso? Chi sarà l’erede di Koulibaly al Napoli? I nomi sono attualmente quattro, ne arriveranno con molta probabilità 2 o 3.

Il Mattino

Kim, Diallo, Ostigard e Acerbi: il punto sull’erede di KK

Come detto in precedenza, sostituire Kalidou Koulibaly è una missione complessa, forse qualcosa di più. Ecco perchè il Napoli non prenderà semplicemente l’erede di KK, ma sta lavorando con forza per acquistare almeno due o tre difensori centrali. Sia chiaro, un centrale serviva già prima della cessione del senegalese al Chelsea, ma adesso la necessità aumenta. I nomi sono quattro, tutti validi: Kim, Diallo, Acerbi e Ostigard. Partiamo da quest’ultimo, calciatore ex Genoa praticamente preso dal Napoli. Nell’immediato, sarà lui la prima “toppa” alla cessione di KK, in attesa del colpo a effetto. Ecco che, in questo caso, i nomi principali su cui lavora il Napoli sono quelli di Kim e Diallo, difensore del PSG. Su Kim però (forte difensore centrale del Fenerbahce), obiettivo primario della dirigenza, il Rennes lavora da tempo ed è molto avanti sulla concorrenza. Detto in poche parole, è praticamente una trattativa quasi sfumata per il Napoli. Ecco che dunque, nelle ultime ore, salgono decise le quote su Diallo. Difensore del Paris Saint Germain, è stato sondato anche dal Milan di recente. Il calciatore, per costi tra ingaggio e cartellino, è un nome molto concreto per la difesa azzurra, in questo momento il favorito.

E Acerbi? In uscita dalla Lazio, l’ex Milan piace parecchio a Spalletti. Non solo grande esperienza e conoscenza del calcio italiano, ma anche la leadership di cui necessiterà uno spogliatoio orfano di tre senatori. Anche economicamente l’affare è più che alla portata, con il calciatore che avrebbe già l’accordo per il suo passaggio al Napoli. AcerbiDiallo e Ostigard, il Napoli si prepara al dopo Kalidou Koulibaly.        



Marco Cavallaro