Calab
190810 Coach Maurizio Sarri of Juventus during the International Champions Cup match between Atletico Madrid and Juventus on August 10, 2019 in Stockholm. Photo: Kenta Jönsson / BILDBYRAN / Insidefoto / Cop 210 ITALY ONLY

Napoli-Juve, non solo il ritorno di Sarri

Volendo vederla dal punto di vista del calcio romantico (e tradito), Napoli contro Juve potrebbe essere anche letta come il ritorno di Maurizio Sarri in quella che è stata la sua casa: “Non è stata un’esperienza normale”, ha candidamente ammesso il tecnico della Vecchia Signora dopo la conquista della semifinale di Coppa Italia in settimana. “Con il Napoli e con Napoli è stato un rapporto forte”, ha continuato il tecnico toscano. E come ogni rapporto amoroso passionale che si interrompe, le scorie restano. Soprattutto se si finisce per fare le fortune dell’acerrimo nemico. Il Napoli spera di tirare un brutto scherzo all’ex mister, anche grazie alla vittoria in Coppa Italia contro la Lazio di martedì scorso con tanto di qualificazione in semifinale. “Speriamo che sia la nostra scintilla”, ha dichiarato Rino Gattuso nel post-partita. Lo sapremo presto, perché la Juve è un banco di prova importante. Soprattutto contro questa Juve, trascinata da un Cristiano Ronaldo in stato di grazia.

Dopo la sconfitta dell’Olimpico contro la Lazio, i bianconeri hanno inanellato cinque vittorie consecutive, incluse due difficili trasferte come quella di Genova contro la Sampdoria e quella di Roma contro i giallorossi, curiosamente finite entrambe 1-2 (all’Allianz Stadium, invece, i successi contro Udinese, Cagliari e Parma). Mercoledì sera, Sarri è riuscito anche a far riposare Paulo Dybala, uno dei più in forma in casa bianconera, autentico spauracchio per la difesa partenopea in vista del match di domenica sera. Il Napoli può contare su un giorno di riposo in più rispetto ai bianconeri, anche se contro questa Juve servirà molto di più.

La Coppa Italia ha addolcito un po’ la pillola, ma in campionato i partenopei vengono da tre sconfitte consecutive (Napoli e Fiorentina in casa, Lazio fuori) e da quattro nelle ultime cinque se includiamo anche quella contro il Parma (tre stop consecutivi al San Paolo). Una sola vittoria nelle ultime dodici partite non può essere un ruolino incoraggiante quando affronti la capolista. Gattuso cercherà di dare fondo alle sue enormi doti di motivatore, perché solo con una grande prova di carattere si può sperare di compiere l’impresa.

Impresa in cui credono poco i bookmakers, che vedono la Juve favorita, anche se un 2 risultato finale ha una quota inconsuetamente alta per i bianconeri: un successo bianconero è dato a 2 volte la posta, ma quello azzurro arriva addirittura a 3.5 (stessa quota per l’X). Inutile dire che il più atteso è Cristiano Ronaldo: un’altra rete del portoghese nei 90’ è data a 1.75, che sale a 3.6 qualora lo si giocasse come primo o ultimo marcatore. Ecco perché potrebbe essere interessante approfittare di uno dei bonus di benvenuto proposti dagli allibratori per tentare la giocata su CR7, andato a segno anche in Coppa Italia contro la Roma. Abbiamo qui il link diretto per una disamina sulle promozioni di benvenuto offerte dai book presenti sul mercato.

Altro potenziale protagonista per la prossima sfida è ovviamente Paulo Dybala, anche lui in un momento di forma eccezionale (un gol dell’argentino vale 2.6 volte la posta, quasi come uno di Arkadiusz Milik, il più probabile tra i marcatori azzurri). Con così tanta qualità in campo è inevitabile aspettarsi una partita spettacolare: l’Over 2,5 è l’opzione più probabile a 1.7 (contro l’Under 2,5 a 2), così come l’ipotesi Gol si fa preferire a quella No Gol (rispettivamente a 1.6 e 2.2). Domenica sera sapremo se anche questa volta i bookmakers ci hanno visto giusto…