Mondiali di ciclismo 2018: guida rapida

Tommaso Pirovano

In SPORT / Tommaso Pirovano / Comments

I Mondiali di ciclismo su strada, con l’edizione Innsbruck 2018, giungono alla loro 91° edizione. Nell’arco di una settimana (23-30 settembre) verranno assegnati ben 12 titoli. Di seguito l’elenco di tutte le gare e i campioni in carica.

CRONOMETRO

Domenica 23 settembre, ore 10.10: cronometro a squadre femminile (54,5 km) -> Team Sunweb

Domenica 23 settembre, ore 14.40: cronometro a squadre maschile (62,8 km) -> Team Sunweb

Lunedì 24 settembre, ore 10.10: cronometro individuale donne juniores (20 km) ->Elena Pirrone

Lunedì 24 settembre, ore 14.40: cronometro individuale uomini U23 (27,8 km) ->Thomas Pidcock

Martedì 25 settembre, ore 10.10: cronometro individuale uomini juniores (27,8 km) ->Mikkel Bjerg

Martedì 25 settembre, ore 14.30: cronometro individuale donne elite (27,8 km) ->Annemiek Van Vleuten

Mercoledì 26 settembre, ore 14.10: cronometro individuale uomini elite (52,5 km) ->Tom Dumoulin

GARE IN LINEA

Giovedì 27 settembre, ore 9.10: corsa in linea donne juniores (71,7 km) ->Elena Pirrone

Giovedì 27 settembre, ore 14.40: corsa in linea uomini juniores (132,4 km) ->Julius Johansen

Venerdì 28 settembre, ore 12.10: corsa in linea uomini U23 (179,9 km) ->Benoît Cosnefroy

Sabato 29 settembre, ore 12.00: corsa in linea donne elite (156,2 km) ->Chantal Blaak

Domenica 30 settembre, ore 9.40: corsa in linea uomini elite (258,5 km) ->Peter Sagan

I PERCORSI

 

Da “UCI Road World Championship”

Il Mondiale si preannuncia adatto anche agli scalatori puri, con un percorso che è tra i più duri degli ultimi decenni. Il circuito, dove si svolgeranno le prove in linea, è quasi identico per tutte le categorie, ma varierà il numero di giri previsti. Dopo un primo tratto di percorso in linea gli atleti entreranno nel circuito Olympia, lungo quasi 24 km, che al suo interno presenta la salita di Igls (7,9 km al 5,7%). L’ultima tornata della categoria degli uomini elitè (i professionisti) prevede una variazione che allungherà il giro finale e porterà i corridori ad affrontare il terribile Hottinger Holl, un muro di 2800 metri con una pendenza media del 11,5 % ma con punta al 28%. Arrivati in cima al traguardo mancheranno solo 8 km, 6 dei quali in discesa. La gara sarà lunga 258 km con oltre 4600 metri di dislivello.

Per quanto riguarda le prove contro il tempo a squadre il perscorso femminile è sostanzialemente pianeggiante, mentre quello dedicato agli uomini presenta alcune difficoltà in più come la salita d’Axams (4,6 km al 5,7% ma con punte al 13%).

Da “UCI Road World Championship”

I percorsi delle cronometro individuali sono abbastanza ondulati ma comunque adatti agli specialisti. Le ragazze della categoria juniores pedaleranno su un percorso dedicato mentre il tracciato della prova donne elitè, uomini juniores e under 23 è identico. Più duro è il percorso predisposto per gli uomini elitè che prevede anche la percorrenza della salita Gnadenwald, quasi 5 km al 7,1% con un picco al 14%.

Da “UCI Road World Championship”

I CONVOCATI

Davide Cassani, oltre ad Aru e Nibali, ha convocato Gianluca Brambilla, Dario Cataldo, Damiano Caruso, Alessandro De Marchi, Davide Formolo, Gianni Moscon, Franco Pellizzotti, Domenico Pozzovivo, Davide Villella e Giovanni Visconti. Solo otto parteciperanno alla gara in linea. Da segnalare il grande stato di forma di Gianni Moscon al rientro dopo le 5 settimane di squalifica post Tour de France. Per la prova contro il tempo il CT ha convocato Fabio Felline e Alessandro De Marchi.

I FAVORITI

Il campione uscente Peter Sagan, difficilmente riuscirà a imporsi per la quarta volta consecutiva. Secondo i bookmakers i favoriti sono Valverde, Yates (fresco vincitore della Vuelta) e Alaphilippe. In seconda linea Roglic, Kwiatkowski e Nibali la cui condizione è ancora un’incognita dopo la caduta al Tour de France. Ancora più difficili sono le probabilità di vittoria per Dumoulin, Fuglsang e Lopez. Tra i grandi favoriti mancano i britannici Froome e Thomas che hanno deciso di non partecipare ai Mondiali dopo la dura stagione appena trascorsa.

Le gare dei Mondiali di ciclismo saranno trasmesse in diretta dalla Rai, principalmente su RaiSport e su Eurosport.