Mobile World Congress, promossi e bocciati di questa edizione 2018

In TECH by Gabriele Fardella Comments

Il Mobile World Congress di Barcellona ha chiuso i battenti anche in questo 2018 lasciando un eredità discutibile, dove la fantasia nella maggior parte dei casi non ha certo brillato.

A rubare la scena sono Huawei e Samsung che presentano dispositivi notevoli senza però rivoluzionare nulla.

Niente smartphone per l’azienda cinese (Huawei P20 verrà presentato in un evento esclusivo) che presenta il MateBook X Pro, caratterizzato dall’integrazione della videocamera nella tastiera con conseguente riduzione estrema delle cornici del display e da un prezzo che lo pone nella stessa fascia dei MackBook.

Samsung invece presenta il Galaxy S9 (ed S9 Plus), diretto successore di Galaxy S8. Nessuna novità nel design che resta pressocchè identico a quello del predecessore ma un miglioramento dello sblocco facciale,il sensore biometrico riposizionato sotto la telecamera e un comparto fortografico migliorato rendono molto appetibile questo prodotto.

Tra i promossi di questo Mobile World Congress c’è anche Nokia, non tanto per la nuova line up di smartphone che comprende Nokia 8 Sirocco, Nokia 7 Plus, Nokia 6.1 e Nokia 1, quanto più per la seconda operazione nostalgia con il ritorno di Nokia 8110, stavolta in versione 4G con mail e Mappe integrate.

Nota di merito anche per Google che monta su diversi dispositivi del pe varie case produttrici Andorid Go, una versione lite del più diffuso sistema operativo al mondo. Pensato per girare su dispositivi con al massimo 1 GB di memoria RAM, Android Go propone tutte le più importanti applicazioni in versione Lite con una sensibile riduzione del peso delle stesse.

Viene concepito per sfruttare a pieno i mercati emergenti grazie al prezzo accessibile ma è anche una valida proposta per utenti poco esperti.

I bocciati del Mobile World Congress sono, più o meno, tutti gli altri produttori di smartphone.  Questo Mobile World Congress è stato letteralmente invaso dal notch e dalla fotocamera a semaforo emulando il design della concorrenza con risultati discutibili.

Il Mobile World Congress 2018 non lascia nulla di sorprendente. Le aziende leader hanno introdotto dispositivi interessanti e che se ben supportati da intelligenti campagne di marketing possono ottenere risultati soddisfacienti mentre i produttori più “piccoli” cercano di cavalcare il trend del momento!

Cosa ne pensate dei nuovi Samsung Galaxy? Avete gradito il ritorno di un pezzo di storia come il Nokia 8110? Fatecelo sapere nei commenti.