valentino

Milano Digital Fashion Week: Valentino è luce in un reticolo bianco e nero

La Maison Valentino instilla il seme della speranza e genera luce con una sfilata di bianco e nero. Basterebbe questo per celebrare la magia che Valentino e il direttore artistico Pierpaolo Piccioli hanno portato sul palco del Teatro Piccolo di Milano.

La Valentino Act Collection per la Milano Digital Fashion Week ha calcato le tavole del teatro milanese. Una location storica e simbolo del capoluogo lombardo a cui la moda, incarnata in Valentino, tende una mano. La scelta è stata proprio di Pierpaolo Piccioli, il direttore creativo della maison, che ha voluto supportare uno dei luoghi più rappresentativi della cultura italiana. La conseguente chiusura dei teatri italiani dovuta alla pandemia Covid ha messo alla berlina le istituzioni culturali italiane e, in questo modo, Piccioli ha voluto riaprire al mondo le porte di un simbolo della cultura.

Al suon di un complesso di archi e di una voce candida, i modelli di Valentino hanno sfilato nella penombra di un teatro deserto e tetro. Una performance incredibile dai tratti poetici in cui la drammaticità era interrotta dal romanticismo degli abiti. Una collezione in cui spariscono tutti i colori eccetto il nero e il bianco.

Valentino ha presentato una corposa collezione di abiti. Ogni capo è espressione di eleganza e raffinatezza. Tratti imprescindibili e a cui Valentino ci ha fatti abituare nel tempo sono linee pulite, essenziali ed eleganti.

A dominare sono stati i colori bianco e nero in un gioco di reticoli e linee parallele o di placche metalliche e da dettagli in oro. Ecco comparire, morbidi nella mise, cappotti e giacche a quadroni su camicie con rouche e dettagli sul fronte a pizzo, colletti elisabettiani o colli ad ala.


Pratici pull over e maglioni dalla trama a rete o traforati in un gioco di sensuale vedo non vedo su pantaloni con pinche. Si alternano in passerella minidress con cappe. Il contrasto di sensualità è tutto nel ambivalenza tra bianco e nero, luce ed ombra, poesia e dramma.

Dal classico Valentino passa al contemporaneo, anfibi e borchie arricchiscono gli outfit. Immancabili, inoltre, abiti lunghi, trasparenze di veli e ricami accennati e richiami di luci in paillettes tono su tono.


Il mondo degli accessori che diventano subito un must have sono borse in pelle con ampie fibbie e colorate catene o borchie piramidali in oro a dare un tocco di colore. Borse accessorio anche da uomo voluminose, a bauletto o pochette in due varianti, indovinate… bianco e nero con trame di cuciture o classiche borchie.



Benito Dell'Aquila