Loïs è il brand di Matilde di Pumpo che rivoluzionerà il vostro armadio in chiave gothic

Loïs è un inno sartoriale alla moda artigianale e a un made in Italy che sottolinea la femminilità del corpo femminile realizzato dalla giovane designer Matilde di Pumpo, diplomata allo IED di Roma nel 2009. Nel 2018 da alla luce la sua creatura Loïs: una fanciulla nata dai suoi sogni, la dea sempre immaginata e desiderata sin da bambina in grado di rivoluzionare il suo modo di essere donna e di parlare alle donne. Per questa collezione, la donna Loïs non resiste al vestirsi di concetti che vanno oltre la mera tentazione di indossare abiti all’ultima moda. Elogio della lentezza e del savoir faire per un guardaroba ed uno stile a misura di donna, la nuova collezione donna Loïs celebra la bellezza della slow fashion, simbolo di artigianalità e qualità.

LA COLLEZIONE DAHLIA KAWAII

La realizzazione dei capi Loïs avviene minuziosamente, tra disegno e cucito. I dettagli fanno la differenza ed esaltano quella che è la vera artigianalità della collezione. La collezione Dahlia Kawaii è una collezione che va oltre il concetto di trend e di moda e che propone capi elastici, versatili e femminili. Dall’utilizzo di pizzi e veli arrivando alla struttura di maniche con spalline e a palloncino: la donna Loïs ha una mise stravagante che tende al mixare pennellate di gotico, romanticismo e punk. 

Dal meraviglioso pullover Evanthe cropped in maglia effetto pelo con collo alto e spalline imbottite al cappotto Kiele a quadri in pura lana a doppiopetto con maniche a sbuffo: il mondo di Loïs è ricercato e abbraccia la donna nella sua essenza più intima.

La fondatrice del brand, Matilde di Pulpo, spiega la collezione affermando: “La mia progettazione è divisa oggi in tre tipolo-gie contornate tutte da un’attenta lavorazione sartoriale. 1) Dare ad uno stesso tessuto diverse sfaccettature tramite colorazioni. Questa è un’idea che nasce dal bisogno di avere a disposizione più tessuti poiché nel posto in cui vivo non è semplice poter fare una ricerca completa utile alla creazione e realizzazione di una collezione. 2) Utilizzo del neoprene nella vita quotidiana. I colori del mare, gli odori e le sensazioni, viaggiano sempre nei miei pensieri e voglio cristallizzarli proprio utilizzando questo materiale. 3) Upcycling che nasce dal pensiero e dalla volontà di riutilizzare ciò che già esiste per creare qualcosa di nuovo e inaspettato”.

Matilde sottolinea anche l’importanza del ruolo del settore moda nell’ecosostenibilità e deve, quindi, essere un punto di riferimento per la rivoluzione ambientale in atto.

“Scegli bene per comprare meglio. Comincia la ri-voluzione dal tuo armadio, riusa e riadatta i tuo capi e quelli ereditati dal guardaroba della nonna” afferma Matilde, convinta che la moda possa diventare uno strumento per rivoluzionare il mondo che ci circonda.

View this post on Instagram

♠️♠️♠️ L'𝕙𝕚𝕘𝕙𝕝𝕚𝕘𝕙𝕥 per la stagione invernale si concentra sui 𝖈𝖆𝖕𝖎𝖘𝖕𝖆𝖑𝖑𝖆, e 🎁il 𝕭𝖑𝖆𝖟𝖊𝖗 cade sempre a pennello, che si tratti di abbinarlo ad un pantalone elegante, un jeans oppure un abito. È in grado di conferire un tono 𝗮𝘂𝘁𝗼𝗿𝗲𝘃𝗼𝗹𝗲 𝗲 𝗮𝗹 𝗰𝗼𝗻𝘁𝗲𝗺𝗽𝗼 𝗿𝗶𝗹𝗮𝘀𝘀𝗮𝘁𝗼 𝗮𝗱 𝗼𝗴𝗻𝗶 𝗹𝗼𝗼𝗸. 🌷𝗡𝗔𝗪𝗥𝗔 segue un 𝗺𝗼𝗼𝗱 𝗿𝗼𝗺𝗮𝗻𝘁𝗶𝗰𝗼 𝗶𝗻 𝘃𝗲𝗿𝘀𝗶𝗼𝗻𝗲 𝗱𝗮𝗿𝗸, con fiori in nuance rosa pastello. Le stampe floreali sono uno dei trend più amati di sempre, sono un must del nostro guardaroba e anno dopo anno sono riuscite a far capitolare anche chi si è sempre mostrata diffidente verso questa tendenza così delicata e femminile. 🎤NAWRA è stata creata per donne eclettiche capaci di scegliere chi essere senza lasciarsi condizionare. Dark e romantica allo stesso tempo, è una donna "𝗹𝗶𝗯𝗲𝗿𝗮". #fashionblazer #fashionjacket #fashiondesigner #fashionphotography #newcollection #elegance #giacca #flowerprint #newlook #ootdfashion #fashionblog #fashiontrends #sartoriale #handmadedress #originallook #luxurydesign #runwayfashion #minimalstyle #portrait #newbrand #fashionproject #loisminimal #outfitideas #fashionist #fashionphoto #contentcreator #fashionfreelance #designeredit #contemporaryart #fashionart

A post shared by Loïs (@loisminimal) on



Valentina Brini