Le quattro proprietà straordinarie del pesce

redazione

In CUCINA / redazione / Comments

Il pesce rappresenta uno degli alimenti più importanti per l’essere umano, perché possiede davvero tantissimi benefici non solo per il nostro corpo, ma anche per il nostro cervello. 

È un autentico superfood che vale sempre la pena di scoprire. Non solo in quanto a gusto, ma anche e soprattutto in quanto a proprietà. Dove acquistarlo? Da oggi anche presso i supermercati digitali come Easycoop, che offrono una pescheria online e che quindi permettono di ordinarlo direttamente da casa.

1. Il pesce protegge il cuore

Il pesce, in primo luogo, aiuta a difendere il cuore. Ciò accade per merito degli acidi grassi polinsaturi Omega 3, che hanno svariate proprietà. Innanzitutto sono utilissimi per abbassare la pressione del sangue e per regolare correttamente le funzioni cardiache. Inoltre, gli Omega 3 aiutano persino ad evitare l’arteriosclerosi di questo muscolo e ad abbattere la quantità di trigliceridi nel sangue. Secondo le ricerche, basterebbe consumarlo due-tre volte ogni settimana.

2. Il pesce sviluppa il cervello

Non solo fisico, ma anche cervello. Stando ad altre ricerche scientifiche, il pesce conta un particolare acido Omega 3 noto come DHA, il quale favorisce lo sviluppo del cervello. Quali sarebbero le proprietà del pesce, in tal senso? Nel dettaglio, il DHA aiuta la crescita di questo organo soprattutto nei feti dei bambini – ecco perché in tanti consigliano alle donne in dolce attesa di consumare pesce.

3. Il pesce migliora anche l’umore

Persino l’umore può trarre enormi benefici dal consumo di pesce. Stavolta il merito appartiene all’EPA, un altro acido grasso polinsaturo che funziona al pari dei farmaci anti-depressivi, ma senza tutte le conseguenze del caso. Nello specifico, questo acido aiuta a combattere tutta la sintomatologia legata alla depressione, funzionando anche come rimedio preventivo.

4. Il pesce abbatte il rischio di malattie auto-immuni

Infine, il pesce ha anche una quarta, importantissima proprietà. Aiuta ad abbattere il rischio di malattie auto-immuni quali l’artrite reumatoide e il diabete. In questo caso il merito sembra equamente distribuito fra l’EPA e il DHA – entrambi gli acidi grassi, infatti, hanno un alto potere di contrasto contro le infiammazioni degli organi interni, consentendo dunque di combattere diverse patologie gravi.