Le fate ignoranti

Le Fate Ignoranti, un cult di Ferzan Ozpetek, in 8 episodi su Disney+

Era il 16 marzo 2001, quando al cinema uscì Le Fate ignoranti di Ferzan Ozpetek con Stefano Accorsi e Margherita Buy. Un film destinato a diventare un cult per la comunità LGBTQI+, ma non solo. La regia di Ferzan Ozpetek era riuscita a scoperchiare uno strato della società e a raccontare con inaspettata intensità le storie di coloro che vivono nella porta accanto e condividono lo stesso pianerottolo del condominio.

Con Le Fate Ignoranti, l’Italia ha conosciuto seppur con estremo ritardo, nuovi rappresentazioni della famiglia, di quella non tradizionale, ma aperta e inclusiva con le sue dinamiche e le sue trame mostrando quanto esse non siano poi così lontane dalla visione generale e borghese. Un faro ha illuminato ciò che doveva restare nell’ombra, i segreti dell’animo umano celati e nascosti per non scandalizzare la società, il costume, il retaggio e la famiglia. Un focus sulle vite di chi ha vissuto ai margini, ma ha pur vissuto e ha lottato per la propria affermazione e normalizzazione. Un altro focus sullo spettro dell’HIV. Uno stigma che per decenni ha bollato la comunità gay e che con Ferzan ha ritrovato un pizzico di dignità nella sofferenza e nel dramma.

A distanza di circa 20 anni, Le Fate ignoranti tornano e non potrebbe essere più diverso in una società mainstream che ha scoperto la gioia e il successo di raccontare una nuova normalità, contaminando ogni prodotto con l’ingrediente Rainbow Flag. Finalmente!

Così, Le Fate Ignoranti diventano una serie di 8 episodi, dal 13 Aprile su Disney+. Creata da Gianni Romoli e Ferzan Ozpetek e scritta in collaborazione con Carlotta Corradi e Massimo Bacchini. Prodotta da Tilde Corsi per R&C Produzioni, la serie è diretta da Ferzan Ozpetek e da Gianluca Mazzella, suo collaboratore da oltre vent’anni.

Sul piccolo schermo a grande diffusione, episodio dopo episodio ritorna la storia di Massimo, il marito di Antonia, che rimane ucciso in un incidente. La donna scopre che suo marito aveva una relazione con un giovane uomo, Michele. Antonia, devastata dalla notizia, si ritrova a indagare sulla vita segreta del marito e stringe un’amicizia inaspettata e coinvolgente con Michele e la sua cerchia di amici eccentrici che erano per suo marito quasi una seconda famiglia. Grazie a tutti loro lei riuscirà a cambiare il suo punto di vista sulla vita, ma imparerà di nuovo ad amare?

Al Teatro dell’Opera di Roma l’anteprima mondiale della serie, tra le musiche e le atmosfere ispirate alla serie. Un red carpet con ospiti del mondo della moda, dello spettacolo, del cinema e del web.

Le fate ignoranti

Il cineasta Ferzan Ozpetek, insieme alla produttrice Tilde Corsi, il creatore Gianni Romoli, il regista Gianluca Mazzella e gli attori Cristiana Capotondi (Antonia) ed Eduardo Scarpetta (Michele), insieme a Luca Argentero (Massimo), Serra Yilmaz (Serra), Ambra Angiolini (Annamaria), Anna Ferzetti (Roberta), Paola Minaccioni (Luisella), Burak Deniz (Asaf), Carla Signoris (Veronica), Filippo Scicchitano (Luciano) e Edoardo Purgatori (Riccardo) sono saliti sul palco per presentare la serie al numeroso pubblico.

Il cast include anche Lilith Primavera (Vera), Edoardo Siravo (Valter), Samuel Garofalo (Sandro), Maria Teresa Baluyot (Nora). Inoltre Patrizia Loreti, Giulia Greco e Mimma Lovoi nel ruolo delle Tre Marie. Elena Sofia Ricci e Milena Vukotic, invece, sono le guest star del romantic drama tratto dall’omonimo film campione d’incassi e fenomeno culturale.

Per Le Fate Ignoranti, Mina interpreta “Buttare l’amore”, il brano originale e sigla della serie.



Benito Dell'Aquila