Le 4 collezioni più raccapriccianti del mondo

In #Lifestyle by redazioneLeave a Comment

Quando pensiamo ad un collezionista, spesso immaginiamo qualcuno che raccoglie fumetti, francobolli, monete. Ma alcuni collezionisti possono lasciarci veramente allibiti. Ecco come alcuni di loro esorcizzano la morte attraverso le loro macabre collezioni.

1) Collezione di tatuaggi

Dr. Katsunari Fukushi Studioso dell’Università di Tokyo ha una collezione unica al mondo, ereditata da suo padre, alcune di queste pelli tatuate risalgono al 1920 e sono esposte presso l’università dove  Fukushi Katsunari opera, ha raggiunto oltre i 100 pezzi ed alcuni tatuaggi sono veri e propri abiti di pelle.

2) Collezione di foto mediche

Dr. Stanley B. Burns possiede la più grande collezione di immagini mediche con più di 60 000 foto. Foto post mortem, malformazioni, esecuzioni pubbliche, e tutto ciò che rientra in un concetto di foto macabre, alcune vecchie immagini sono così raccapriccianti che si potrebbe pensare siano di un film dell’orrore.

3) Collezione di teste

Per oltre un anno, il generale Horatio Gordon Robley

 

s’interessò  ai Maori. Su di loro scrisse due libri relativi al periodo che trascorse  in Nuova Zelanda, curandone anche le illustrazioni. Fin qui nulla di eccezionale, ma la macabra idea fù quella di collezionarne  teste in quanto affascinato dai loro tatuaggi. Vendette la sua collezione al Museo Americano di Storia Naturale di New York,  la Nuova Zelanda sta cercando in tutti i modi di far rimpatriare la macabra collezione.

 

4) Collezione di maschere funebri

Aurence Hutton ha acquisito nel corso di più di un decennio tutte le  maschere stampate sui volti di personaggi famosi deceduti. Napoleone, Beethoven, Shakespeare e Newton ne sono solo una parte. Se si desidera contemplare queste opere, la collezione è ospitata presso la Princeton University.

Wolfgang Amadeus Mozart 1756-1791

 

Napoleone Buonaparte.

 

Qui un’immagine raccapricciante della lavorazione di una maschera di morte a New York intorno al 1908