Le 3 terrificanti storie sugli spiriti che non avresti mai voluto conoscere

Ci sono storie che è meglio tenere sotterrate per non incappare nel rischio di temere persino la tua immagine riflessa nello specchio. Non sto parlando delle solite leggende metropolitane ma di storie realmente accadute che ti daranno solo un assaggio di quello che ti aspetta nell’aldilà.

Si tratta di storie vere che hanno come protagonisti gli Spiriti e i fenomeni paranormali che solo loro sono in gradi di esercitare. Non è il solito racconto di paura, si tratta della vita, proprio di quella vera. Se sei pronto a tremare, sfida il buio della notte per leggere questi terrificanti resoconti…

Carole Compton

Molti fenomeni spiritici potrebbero essere causati, inconsciamente, da persone con  capacità psicocinetiche latenti: in grado cioè di far accadere le cose con la mente. Almeno, questo è quello che sembra essere accaduto a Carole Compton. Nei primi anni ’80, Carole lavorava come bambinaia in Italia. Durante una vacanza sulle Alpi, la casa di della famiglia per cui lavorava andò in fiamme e gli incendi cominciarono a verificarsi sempre più spesso. La famiglia decise di licenziare la Compton quando le fiamme avvamparono nella stanza del loro bambino. Quindi Carole trovò lavoro presso la famiglia Tonti.

Non ci volle molto tempo prima che gli oggetti cominciarono a volare in giro per la casa. Eppure i Tonti non erano ancora decisi sul da fare con Carole. La situazione cambiò quando il fuoco avvolse la stanza di Agnese, la loro bambina di tre anni. Carole Compton fu quindi arrestata, accusata di incendio doloso e tentato omicidio ma la percezione che si aveva della donna era quella di una strega moderna. Alla fine Carole venne condannata per incendio doloso, ma le accuse di tentato omicidio furono rigettate. Il giudice decise che i 16  mesi trascorsi dalla Compton in prigione  erano già una punizione più che sufficiente, quindi la tata fu rilasciata e tornò nel Regno Unito dove scrisse un libro sugli strani eventi.

Maria Jose Ferreira

Nel 1965, Maria Jose Ferreira che all’epoca aveva 11 anni fu vittima di uno degli episodi spiritici più malvagi mai accaduti in Brasile. Tutto ebbe inizio nella sua casa, nella città di Jaboticabal. Alcuni grossi mattoni iniziarono a materializzarsi dal nulla e cominciarono a distruggere la sua dimora. La famiglia di Maria chiamò un prete per fare un esorcismo. Questa scelta però fece arrabbiare di più lo spirito tanto che gli attacchi peggiorarono coinvolgendo anche la piccola Maria che venne schiaffeggiata e morsa e nella sua pelle iniziarono a comparire dal nulla degli aghi.

Anche durante la notte la piccola non aveva tregua. Gli spiriti tentavano continuamente di soffocarla e anche a scuola la situazione non era delle migliori. Gli attacchi sono andati avanti per circa un anno prima che Maria decidesse di incontrare un medium. La piccola, stando alle parole dell’esperto, aveva fatto arrabbiare un fantasma perché, nella sua vita precedente era stata una strega macchiandosi dell’omicidio di una persona che l’aveva riconosciuta e la stava perseguitando. Maria si avvelenò all’età di 16 anni. Alla sua morte tutte le attività spiritiche cessarono.

Il video choc

Una famiglia nella città inglese di Coventry ha fatto notizia quando ha pubblicato questo video. Se non hai il coraggio di guardarlo, esso mostra la porta  di un armadio e una sedia che si muovono da sole. E’ anche vero che il video non mostra il pavimento o l’interno dell’armadio. Quindi l’effetto terrifico potrebbe essere stato ottenuto legando qualche stringa alla gamba della sedia, ma ci sembra un’idea troppo elaborata da mettere in pratica per ottenere una manciata di click.

Lisa Manning ha sempre sostenuto che i fenomeni spiritici fossero reali e che la presenza avesse ucciso anche il cane di famiglia spingendolo giù per le scale. Per convalidare la sua ipotesi, ha persino invitato uno dei medium più importanti del Regno Unito, Derek Acorah, nella sua abitazione il quale ha riferito che il problema era uno spirito arrabbiato di nome Jim  e che quindi si rendeva necessario purificare la casa.



redazione