Fonte: www.reddit.com

La storia della foca albina che rischia l’esclusione dalla sua colonia

La natura si rivela sempre misteriosa, affascinante, meravigliosa e spesso, a tratti, anche un po’ bizzarra. Molte volte noi di Social Up vi abbiamo raccontato di casi in cui la fantasia dell’evoluzione sembra essersi spinta un po’ oltre, come il cane  rosa oppure l’opossum che assomiglia ad un Pokemon. Oggi voliamo in Russia per raccontarvi la storia di una foca molto particolare. Scopriamo insieme il perché.

TYULENY: L’ISOLA DELLE FOCHE

Tutto è iniziato poco più di un mese fa sull’isola di Tyuleny nel mare di Okhotsk. Durante una gita sull’isola, il biologo Vladimir Burkanov, osservando una colonia di foche marine, ha notato qualcosa di diverso tra i cuccioli di questi grandi mammiferi. Si trattava di un cucciolo dal pelo dorato, occhi azzurri e pinne rosa, molto diverso dal resto dei suoi compagni. Purtroppo, proprio per la sua particolarità, questo raro cucciolo di foca “allo zenzero” potrebbe essere respinto dalla sua colonia. Nonostante sia ben nutrito e in salute, secondo il biologo, il rischio di essere escluso dal resto della famiglia è molto concreto. L’animale, infatti, presenta segni di morsi e viene spesso inseguito dalle altre foche. Inoltre, in base alla sua conoscenza ed esperienza di anni di osservazione delle foche, Burkanov ritiene che le possibilità per questo esemplare di invecchiare e riprodursi siano scarse, o addirittura pari a zero.

UN BELLISSIMO “BRUTTO ANATROCCOLO”

Per salvare il cucciolo da un possibile triste destino, gli esperti stanno osservando la colonia e sono pronti ad intervenire in caso di necessità. Soprannominato il “brutto anatroccolo” di certo non per via del suo aspetto che lo rende, al contrario, estremamente carino, il piccolo mammifero è un raro esemplare di foca albina. Secondo gli esperti, le possibilità di una nascita del genere sono 1 su 100.000, dato che rende ancora più unico il nostro amico. Ma non è l’unico esemplare al Mondo. Alcuni anni fa, un’altra foca albina chiamata Nafanya è stata rifiutata dai suoi pari perché aveva un aspetto così diverso. All’epoca, per salvarla, Nafanya venne trasferita a Sochi, nel sud della Russia, dove fu adottata dal delfinario della città.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Альбинос-хромист – продолжение: Фотография котика альбиноса, или более правильно будет сказать – хромиста, вызвала интерес у и вопросы у посетителей. Я помню осенью 2017 года на лежбище Северо-Западном острова Беринга мой бывший студент, а теперь коллега, работающий на Командорских островах, Сергей Фомин фотографировал самца-холостяка такой же необычной окраски. Он был хорошо упитан, хотя имел явные проблемы со зрением. Я обратился к нему за уточнением возраста того альбиноса, и Сергей сообщил мне, что видел и снял этого же самца в этом году! И на том же самом месте Северо-Западного лежбища, где он его фотографировал осенью 2017 года. Теперь он уже секач, достиг половой зрелости и ему 5-6 лет. Но находился на нерепродуктивной части лежбища. Т.е. в размножение в этом сезоне не вступал. Пожалуй, это первый документально зафиксированный случай дожития котика аномальной окраски до половозрелого возраста. Albino fur seal – continued: A photo of an albino (partial albino or chromist) fur seal pup aroused the interest of visitors to my page. I tried to find information on the age of similar unusual color of young fur seal, my former student, and now a colleague Sergey Fomin photographed at the Severo-Zapadnoe rookery on the Bering Island in fall 2017. The animal was 2 or 3 years old and physically in good shape, even it was clear it had poor sight. I turned to him to clarify the age of that albino, and Sergeн replayed me that he had seen and photographed the same male this summer again! In the exact location of the Severo-Zapadnoe rookery, where he photographed the animal in the fall of 2017. The albino is now matured bull 5-6 years old. He did not participate in reproduction this season and was seen on the bachelor section of the rookery only. Perhaps, this is the first documented case of the survival of a northern fur seal of an abnormal color to adulthood.

Un post condiviso da Vladimir Burkanov (@bigdaddivladi) in data:

LA SPERANZA E’ L’ULTIMA A MORIRE

Tuttavia, c’è qualche speranza per il giovane cucciolo di foca albina. Il biologo Burkanov, infatti, ha trovato, come attesta la foto condivisa sul suo profilo Instagram, una foca adulta parzialmente albina presso un’altra colonia sull’isola di Bering. “Forse, questo è il primo caso documentato di sopravvivenza di una foca del nord di un colore diverso fino all’età adulta”, ha scritto il biologo, accendendo la fiamma della speranza nei cuori di tutti noi. Il “brutto anatroccolo” verrà accettato dalla sua colonia? Noi speriamo proprio di sì, anche perché è davvero difficile resistere a tanta dolcezza.



Catiuscia Polzella