Dal mondo dei Pokemon alla realtà: Pikachu esiste e vive in Australia!

Era il 1996 quando la software house giappionese “Game Freak” ideò una serie di videogiochi incentrati su creature immaginarie chiamate Pokémon. Dopo una infinita serie di “generazioni” di giochi, spin-off, serie animate, fumetti e film, i Pokemon sono approdati anche sui nostri smartphone. Come dimenticare la “Pokemon Go”, l’app che ha trasformato milioni di adulti e ragazzini in cacciatori compulsivi. “Magari fossero veri”, si saranno chiesti i tanti avventurieri impegnati alla cattura dei circa 150 mostriciattoli. Forse non tutti sono reali, ma uno di essi lo è davvero. Stiamo parlando di Pikuchu esiste e vive in Australia. Il Pokemon più famoso ed elettrizzante non è, dunque, una finzione. Ecco la sua storia.

Fonte: www.businessinsider.com

TRATTI PARTICOLARI: PELLICCIA DORATA

Pikachu esiste ed è un’esemplare di “Trichosurus vulpecula”, il tricosuro volpino, un marsupiale notturno dall’inusuale pelliccia dorata. Un animale raro, così tanto da essere l’animale che più si avvicina al celebre Pokemon giallo. Avvistato in diverse parti dell’Australia settentrionale, in Tasmania e anche su alcune isole vicine, quest’esemplare deve la sua particolarità ad una peculiarità genetica. A rivelarlo una ricerca scientifica condotta da un team di medici esperti. In base alle analisi a cui lo hanno sottoposto, i medici hanno scoperto che questo animale normalmente di color tortora ha una pelliccia dorata a causa di una mutazione che gli provoca un basso livello di melanina del pigmento.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Honey our golden brush tailed possum loving a bit of corn at the #tesselaartulipfestival.

Un post condiviso da Black Snake Productions (@blacksnakeproductions) in data:

DA TROVATELLO A STAR DEL WEB

Questo piccolo Pikachu è stato salvato a Melbourne qualche anno fa e la sua storia è stata raccontata dalla clinica veterinaria che si è presa cura di lui, la “Boronia Veterinary Clinic and Hospital”. Arrivato in clinica a soli 5 mesi, l’animaletto giallo era stato trovato a terra, forse caduto dalla schiena della madre. Rimasto orfano, se non fosse stato salvato sarebbe andato incontro a una morte certa. Da due anni ospite della clinica, è diventato la mascotte dell’ospedale veterinario e adesso anche una star del web. La sua somiglianza con il Pokemon giallo è impressionante. Pikachu esiste e le sue immagini impazzano sui social, facendo perdere la testa a tutti. Dopotutto, come si può rimanere indifferenti di fronte a tanta dolcezza?



Catiuscia Polzella