ItaliaCheVale: Mos Design unisce moda e interior design in chiave Made in Italy

Per questo appuntamento di ItaliaCheVale parleremo del progetto Made in Italy Mos Design e del suo binomio tra moda e interior.

Per Sara Chiarugi proprietaria e direttore creativo di Mos Design, il binomio “moda e design” è diventato un unico panorama di cultura produttiva, dove il simbolo dell’italianità nel mondo, il made in Italy ne connota l’universo di prodotti che lo rappresentano.

Le comuni radici culturali dei due mondi sono molto simili e Sara li fa parlare, agire in una continua condivisione di strumenti e fondamenti, che trovano conferma nel suo percorso personale. Per lei la fusione tra scultura tradizionale e arte tessile orientale, in cui si è specializzata, è stata inevitabile, l’esplorazione della nuova visone materica, e l’incontro con Michele Morandi è stato premonitore e foriero di un progetto di design di successo.

Nasce così l’unione dei due mondi con Mos Design, che fonde tecniche tradizionali alle nuove esigenze del decoro collaborando infatti con studi di progettazione di interni e design e creando così una collezione di tavoli, pannelli decorativi e quadri.

Il tratto riconoscibile di ogni articolo Mos Design trae origine dalla scelta produttiva, caratterizzata da una meticolosa cura del dettaglio, il cui processo viene sviluppato internamente all’azienda.

Dall’idea al prodotto finito, attraverso le varie fasi di lavorazione, dallo stucco modellato a mano per le superfici, la pressione a caldo su pelle, al legno tornito a mano e la patinatura dei metalli: l’abilità artigianale si fonde con la forza della materia, portando il singolo pezzo ad essere un oggetto unico.

“L’artigianato è il segno distintivo di tutti i prodotti Mos design. Ogni oggetto viene esclusivamente creato, modellato e dipinto a mano nel nostro laboratorio di Roma.
La lavorazione a mano rende ogni pezzo unico, le immagini delle texture sono indicative e anche i colori possono variare. l’improvvisazione creativa e l’innovazione si combinano per creare oggetti unici ed emozionali. Noi crediamo che gli oggetti se creati con passione e antica maestria assumono un valore simbolico che va al di là della loro struttura materiale. Il nostro lavoro è una continua ricerca stilistica e tecnica, una ricerca di equilibrio fra arte, design e artigianato.” afferma il brand.

Sara ha collaborato nel corso della sua carriera con costumisti teatrali come Anne Marie HeinReich, Odette Nicoletti, Gabriella Pescucci e Yanni Kokkos e anche con stilisti come Gigli, Saverio Palatella, Fendi, Yves Saint Laurent e Gucci, che amano la sua arte, con la sua tecnica riesce a dare un effetto cromatico al tessuto del tutto particolare attraverso una pratica millenaria, fatta di pieghe, legature e legni che fanno penetrare il colore in modo non uniforme.

La lavorazione che rende ogni pezzo Mos Design unico e la possibilità di creare soluzioni customizzate, hanno fatto apprezzare la collezione in Italia e all’estero. Infatti, ad oggi, il marchio è presente in tutta Europa, in Nord America e in Israele.

Lo stile Mos Design non si esprime solo attraverso tavoli e sedute ma anche nella produzione pittorica di elementi e pannelli decorativi della propria collezione di arredi.

Mos Design è l’unione di arte, moda, design e pittura con una particolare attenzione ai materiali e alla originale progettazione. Insomma, un marchio romano che punta a diffondere un nuovo concetto poliedrico di design e di stile.



Valentina Brini