Intervista ad Alice, una gipsy tra i fornelli del mondo

Sharon Santarelli

In CUCINA / Sharon Santarelli / Comments

Il mondo della cucina è tonato negli ultimi anni alla ribalta inondandoci di programmi tv, gare culinarie, ricette di chef stellati, ricettari online, diari più o meno personali in cui riversare torte, viaggi e ricordi accompagnati da un bicchiere di vino.

Tra tutti questi diari di vita ed amore per l’odore di pane caldo, c’è lei: Alice di A Gipsy In The Kitchen. Sul suo blog racconta viaggi e ricette con grazia e soprattutto calore, quello che scalda l’anima, quello che solo la cucina con la “C” maiuscola può dare. Insieme a lei troviamo i suoi due pelosoni (orgogliosamente adottati) ed il suo gitano Alessandro.

Dal mondo della moda e del fashion alla cucina. Come mai hai deciso di lasciarlo ed iniziare con “A gipsy in the kitchen”?
Con il mio compagno Alessandro abbiamo dato vita a AGITK. Insieme lo abbiamo pensato, creato e insieme abbiamo deciso di costruire una vita più affine alla nostra filosofia di pensiero…lontano da falsità e apparenze, ma concentrati sull’essere.
Perché ti definisci “gipsy”?
Siamo Gipsy perché amiamo viaggiare, perché siamo curiosi ed è proprio la curiosità a renderci ciò che siamo: due gipsy, sempre nella costante ricerca di migliorarci e di conoscere.
Com’è Alice tra i fornelli?
Fantasista, direi 🙂
Insieme ad Alessandro, il tuo compagno nel lavoro e anche nella vita, stai girando il mondo. Quale viaggio ti ha maggiormente emozionato e perché?
Ogni viaggio è una nuova emozione ed ogni viaggio ci porta verso nuovi orizzonti che prima erano solo limiti.
I tuoi post sui social hanno, molto spesso, come tema principale la felicità: ma che cos’è per Alice la felicità?
Alessandro, la nostra Brie, la nostra casa…il nostro lavoro, i viaggi in van, una frolla ben riuscita.E’ riuscire a trovare il natale tutti i giorni.
Seguendoti sui social, salta subito agli occhi il tuo amore per il Natale. Come mai sei così legata a questa festività? Hai già iniziato il countdown?
Certo ehehe. Natale è casa. E’ la somma di tutto ciò che amo. E’ l’attesa, è la prova che la magia esiste.
Per questo 2018, cosa bolle in pentola? Hai già qualche progetto?
Partiremo con il nostro van verso nuovi territori: a giugno la Sardegna e poi subito in Norvegia.