Intervista a uno studente americano: tutte le risposte che stavi aspettando

redazione

In EXPERIENCE / redazione / Comments

Ormai siamo drogati dall’America da generazioni. Fenomeni come le confraternite, i toga party e lo spring break sono i nostri sogni giovanili quotidiani. Ma le università americane sono veramente come le vediamo noi d’oltre oceano? Lo abbiamo chiesto ad un nostro amico americano.

A che anno sei iscritto?
Attualmente frequento il primo anno alla Louisiana State University, a Baton Rouge, Louisiana.

Quanto costa l’università mediamente in America?
Le università statunitensi variano di prezzo in prezzo, ma direi che frequentare un’università statunitense mediamente rinomata costa minimo 30’000$ l’anno.

Cosa succede se non passi gli esami?
Quando non supero un esame, non lo supero, semplicemente. Se vai a colloquio con un professore per un” non superamento” di un esame, te lo può far rifare o ti consiglia attività extra per migliorare il voto.

Fai parte di una confraternita? Cos’è? Cosa devi fare per entrare?
Sono membro di una confraternita, alla LSU. Sono entrato a far parte di una confraternita perché studio a 2000 chilometri da casa e non conoscevo nessuno della mia università. Per entrare in una confraternita devi fare un giro nelle varie case ed incontrare i membri della confraternita e se loro vogliono che tu entri a far parte del club, ti danno un Invito. Poi fai il giuramento e il periodo di iniziazione.

Cosa provi ad essere lontano da casa?
Ad essere sinceri, vivere a 2000 km da casa è difficile. Crescendo ho sempre avuto i miei familiari e gli amici vicino a me e ora saperli così lontani è dura. Vorrei poter tornare a casa un weekend di tanto in tanto, come fanno i miei compagni che vivono più vicini all’università.

All’estero viviamo del sogno americano attraverso la tv. Come sono le feste universitarie? Cosa fate per divertirvi? A quante feste partecipi mediamente in un mese?
Sarò sincero, le feste alla LSU sono folli. I bar, le partite di football e le bevute in parcheggio sono le cose migliori. Ci si diverte un sacco e c’è sempre qualcosa da fare. Come in ogni università, l’alcol è una delle parti più divertenti, la vera “college experience”.

Alcune persone fanno festa praticamente ogni sera, ma io non riesco a farlo, con tutto quello che ho da fare per la scuola. Esco 2 o 3 sere a settimana per le feste a tema o quando il bar fa delle offerte speciali.

Si fa molto sesso come si vede nei film?
Il sesso è una gran cosa in qualsiasi università americana. In tanti escono con qualcuno e conoscono altre persone al bar e se le portano a casa. Il sesso è una gran bella cosa all’università.

Sono tutti ubriachi a forza di giocare a Birra Pong?
Il Birra Pong è un gioco molto popolare. Un gran modo per ubriacarsi in fretta prima delle partite di football.

Quando sono stato in America, ho visitato un’università. Sono rimasto colpito dal grandissimo numero di auto della polizia che giravano per il centro studi. Cosa succede se una pattuglia della polizia irrompe durante una festa? Ci sono molti controlli?
Non sono mai stato ad una festa dove la polizia abbia fatto irruzione, ma se mi fosse capitato ti assicuro che sarei scappato più veloce che potevo. Ogni tanto i poliziotti ti possono dare un ticket per poter bere sotto i 21 anni, ma costano un sacco e quindi evito di comprarli eheh.
La polizia non influisce molto sulla vita degli studenti, a meno che non succeda qualcosa di molto grave, il che non accade spesso.

Ci sono spesso arresti per possesso di droga o ubriachezza molesta?
Penso che la gente venga arrestata in continuazione per ubriachezza molesta e perché beve al di sotto dei 21 anni. Anche per droga credo.

Ci sono problemi come razzismo e violenza dove studi?
Non ci sono episodi di violenza e razzismo alla LSU. Anche se c’è ancora il razzismo negli US, nella mia università non è così presente.

Cosa diresti ad un italiano che vuole venire a studiare in America?
Io direi a qualsiasi ragazzo/a italiano che è importante ricevere ogni tipo di educazione.

Ma se pensi di poter stare lontano dalla tua famiglia e dagli amici e non ti spaventa correre dei rischi, fallo e basta. Io pensavo che se non avessi colto l’opportunità di frequentare l’università dei miei sogni, più tardi l’avrei rimpianto. Ho sempre saputo che casa sarebbe rimasta lo stesso posto che era stato negli ultimi 18 anni della mia vita e che la mia famiglia mi avrebbe sempre supportato, qualsiasi cosa avessi scelto di fare. Quindi inseguite i vostri sogni, se volete andare all’avventura, in una scuola lontana, fatelo.
In Louisiana, cantiamo “GEAUX TIGERS” (un equivalente di: “Forza Tigri”, “Andate tigri”, ndr) alle nostre squadre: quindi GEAUX TIGER!