Intervista a Simonluca: “Sogno di partecipare al Festival di Sanremo”

Dopo il successo in termini di stream e di views di “Libertà”, il cantante Simonluca ha rilasciato in radio e in tutti i digital store il 17 luglio “Carisma”, il suo nuovo singolo. Il brano è stato scritto a sei mani con Valerio Tufo e Andrea db Debernardi, che ne ha anche curato la produzione artistica, il mix e il master.

Alle spalle un solo progetto discografico e molti live, nel presente due nuovi singoli ossia “Libertà” e “Carisma” che preannunciano il nuovo disco sul quale Simonluca sta lavorando.

Benvenuto a Social Up! Cosa è necessario sapere di te per conoscerti meglio? 

Grazie mille e un saluto a tutti i vostri lettori! Al livello caratteriale sono una persona estremamente solare ed estroversa, mi piace condividere con gli altri le mie esperienze. Sono un curioso, amo i viaggi, adoro esplorare posti che non conosco, incontrare nuove persone e culture! E’ scontato dire che la mia passione più grande sia la musica, insieme anche al ballo che altro non è che un’espressione al livello corporeo della musica stessa.

Il tuo percorso nella musica è iniziato con delle cover che hanno riscosso successo. Quali pensi siano i punti di forza del tuo saper interpretare i brani? 

Sì, grazie alle cover sono riuscito più facilmente ad entrare in contatto con il pubblico, ma ho capito che non mi appartengono davvero, non sono riuscito ad affezionarmici! Per interpretare nel miglior modo possibile un brano in una semplice cover bisogna metterci caratteristica che ci contraddistingue maggiormente, mentre in una cover/traduzione la vera abilità risiede nel tradurre il testo senza snaturare il brano originale, rimanendo così pertinenti a quest’ultimo sia al livello di significato che melodico.

Dopo una serie di inediti e un album all’attivo, a maggio hai rilasciato “Libertà”. Com’è nata questa canzone? 

Libertà è nata nell’estate del 2019 dalla  mia collaborazione con un team fantastico, composto da Andrea Debernardi e Valerio Tufo con la supervisione dalla mia manager Greta Amato. Abbiamo scelto di far uscire questo brano perché ci sembrava il singolo perfetto per ripartire e trasmettere delle positive vibes, traducendo il tutto in musica grazie ad ritmo Pop/Latin che riesce sicuramente ad esprimere la mia travolgente energia: il pezzo rappresenta alla perfezione la mia personalità artistica!

A luglio è stata la volta di “Carisma” scritta a sei mani. Qual è il suo messaggio?

Andrea Debernardi mi ha sottoposto una base musicale di cui mi sono immediatamente innamorato e ho deciso di darmi da fare sin da subito cominciando a scriverci sopra: così nasce Carisma, brano che oggi potete ascoltare su tutti i digital store distribuito da Universal Music.

Il messaggio è di vivere sempre l’amore  al massimo delle sue potenzialità, senza tuttavia perdere di vista anche a se stessi. In questo secondo brano che insieme a Libertà anticipa il mio prossimo lavoro discografico,  ho deciso di condividere una delle mie relazioni amorose che è stata influenzata dalle mie discutibili abitudini di quel momento della mia vita. Quest’esperienza, però, mi ha permesso di crescere interiormente, di aprire gli occhi e di focalizzarmi su ciò che volevo davvero.

Libertà e Carisma. Due parole che esprimono concetti esistenziali. Come ti rapporti con entrambi? 

Direi di rapportarmi con il primo in maniera attiva e con il secondo in maniera passiva: riesco a vivere tutto ciò che mi accade in profondità,  ma per fortuna non mi sento mai in difficoltà di esprimere ciò che sono e di condividerlo, in maniera completamente libera, con tutti; l’essere carismatici è sicuramente un punto di forza nella vita e nelle relazioni, essere in grado di avere un ascendente sugli altri…io però nel brano ne sono vittima!

Quali sono i progetti futuri?

Nel mio futuro imminente c’è questo progetto discografico che comprende anche i singoli attuali, “Libertà” e “Carisma”: si parla di un album che rientra nel genere Pop/Latin dal ritmo “caliente”! Sicuramente appena sarà possibile farò tanti concerti e, chissà, prima o poi magari mi vedrete anche a Sanremo (è il mio sogno nel cassetto!)



Sandy Sciuto