Intervista a Giulia Pratelli: l’incontro con Zibba, il disco “Tutto bene” e i progetti futuri

In MUSICA by Sandy Sciuto Comments

La nuova generazione di cantanti della musica italiana declinata al femminile si pregia della voce e dei testi di Giulia Pratelli.

Di origini toscane e dal talento evidente, Giulia Pratelli ha pubblicato nel maggio del 2017 l’album “Tutto bene” per l’etichetta Rusty Records e sotto la direzione artistica di Zibba.

La Pratelli ha rivelato: «”Tutto bene” per me non è solo un disco, è la fotografia di un periodo, di un momento fatto di attese e cambiamenti. Forse non poteva essere altrimenti, forse prendersi un periodo da dedicare interamente alla scrittura può solo portarci a raccontare quello che si sta vivendo. La collaborazione con Zibba e con tutte le persone che hanno lavorato insieme a me mi ha aiutato a raccontare ancora meglio quello che ho sentito quando avevo ancora bisogno di guardarmi alle spalle un’ultima volta, prima di chiudere la porta. Quando avevo paura di buttarmi e cercavo di osservare le cose da lontano, ma sentivo la voglia di correre, di saltare… di stringere la mano a chi aveva deciso di correre al mio fianco e dirsi che alla fine sarebbe andato tutto bene».

Il disco contiene dieci canzoni nelle quali vi è una simbiosi totale e perfetta tra la voce profonda e rigenerante della cantautrice e ciò che racconta. Traccia dopo traccia, Giulia Pratelli racconta di sé, delle sue aspettative e della consapevolezza di non poter rinunciare alla passione per la musica.

Del resto, la giovane cantautrice ha già all’attivo una carrellata di soddisfazioni e di collaborazioni con grandi artisti quali la partecipazione a “Edicola Fiore” di Fiorello, Marco Masini ed Enrico Ruggeri che confermano come Giulia Pratelli sia una cantante dal futuro radioso nella musica.

Noi di Social Up, l’abbiamo intervistata e Giulia ci ha raccontato del suo modo di essere artista, del perché “Vento d’estate” nel suo album e di dove potremo ascoltarla nel 2018.

Come descriveresti Giulia Pratelli artista?

Semplicemente come una cantautrice che ha voglia di fare, di viaggiare e portare in giro le proprie canzoni.

Giovane e con una gavetta importante a fianco di grandi professionisti. Ma quando è nata la tua passione per la musica e quanto è stato difficile farsi strada nel panorama musicale italiano?

La passione per la musica c’è sempre stata, non ricordo un momento particolare in cui è “iniziata”…. sicuramente qualcosa è cambiato quando ho iniziato a scrivere canzoni. Farsi strada è difficile, ogni giorno, ma è impossibile per me non provarci e non dare tutta me stessa.

Hai partecipato al programma di Fiorello “Edicola Fiore”? Qual è il ricordo più bello che conservi di questa esperienza?

Ne conservo davvero tantissimi! Uno dei più belli è quello della puntata con Silvestri, uno dei miei cantautori preferiti.

“Tutto bene” è il tuo nuovo album uscito nel maggio del 2017. Ci racconteresti la storia che c’è dietro questo lavoro?

È un lavoro importantissimo per me, arrivato dopo un periodo in cui non riuscivo a scrivere e non sapevo bene cosa fare della mia musica. Ho avuto la fortuna di incontrare Zibba, un grande amico e professionista, che mi ha aiutata a fare ordine e a ripartire… fino ad arrivare ad avere il disco finito, tra le mani.

In “Troppo lontani”, brano contenuto in ” Tutto bene”, duetti con Zibba. Quando vi siete conosciuti e come è nata l’idea di lavorare insieme?

Ci siamo conosciuti a Edicola Fiore, quando venne come ospite subito dopo il suo Sanremo Giovani. Da lì siamo rimasti in contatto e siamo diventati amici. L’idea di collaborare è venuta da sé, dopo aver cantato insieme una sua canzone durante “Serenata per Roma” a Villa Ada, nel luglio 2015.

L’ album contiene anche la cover del brano “Vento d’estate”. Come mai hai scelto questa canzone di Max Gazzè?

Perché volevamo fare un omaggio a qualcosa di importante. Così abbiamo scelto un brano che potesse rappresentare un modo di scrivere canzoni a cui io devo molto, l’unione di artisti (Gazzè, Senigallia, Fabi) che sono stati e sono fondamentali per me.

Quali sono i prossimi appuntamenti segnati in agenda?

Tanti sono in via di definizione ma posso intanto dirvi che il 19 gennaio saremo a “Sopra c’è gente” a Testaccio (Roma), il 26 gennaio al Mediterraneo Art Cafè di Livorno e il 27 gennaio all’Alex Place a Firenze.