In mostra a Venezia la vita di Coco Chanel tra letteratura e moda

Di Gabriella Petronio per Social Up!

Dal 17 settembre 2016 all’ 8  Gennaio 2017 a Ca’ Pesaro, nella Galleria Internazionale d’Arte Moderna di Venezia, si terrà una mostra intitolata “La donna che legge” ispirata alla biblioteca personale di Coco Chanel.

Dopo diverse mostre ospitate in grandi città come Shanghai, Parigi, Pechino o Mosca, adesso è la nostra bellissima Venezia la località scelta per raccontare attraverso la letteratura una parte della vita di Coco Chanel. Questa mostra fa parte del ciclo “Culture Chanel” iniziato nel 2007 e ideato da Jean-Louis Froment, critico d’arte francese. Ogni progetto è unico e svela, attraverso un tema diverso, un aspetto della personalità di Gabrielle Chanel.

La mostra ospiterà i libri che hanno sempre fatto parte della sua vita accompagnandola passo dopo passo. Dall’infanzia vissuta in un orfanotrofio ai suoi ultimi giorni, Gabrielle ha sempre tratto ispirazione dalla letteratura. Dai grandi classici come Omero, Platone, Virgilio, Sofocle, Lucrezio e Dante, ai suoi contemporanei quali Pierre Reverdy, Max Jacob o Jean Cocteau. La varietà e la diversità dei generi da lei amati, le hanno permesso di conferire alla sua idea di moda l’immortalità di uno stile che resterà “moderno” nonostante i continui cambiamenti della società.

La città di Venezia non è stata scelta a caso, bensì, l’amore che Coco nutriva per la letteratura eguagliava quello provato per la capitale veneta. Infatti nel 1920, in uno dei suoi primi viaggi, Gabrielle scopre Venezia e se ne innamora a tal punto da lasciarsi ispirare da essa in molte delle sue collezioni. Tra alcuni dei luoghi da lei amati possiamo ricordare: I leoni dell’Arsenale, di cui il leone, oltre ad essere un noto simbolo di Venezia era anche il  segno zodiacale di Chanel e fu il protagonista di numerose creazioni, o  La Basilica di San Marco,  in cui la Pala d’oro situata dietro l’altare della basilica, ornata con gemme e pietre preziose, ha ispirato i primi gioielli creati da Chanel.

Oltre ai libri, nella Galleria Internazionale d’Arte Moderna, verranno esposti anche quadri, dediche, fotografie, disegni, oggetti d’arte provenienti dal suo appartamento a Parigi, gioielli e profumi per un totale di circa 350 pezzi.

Sarà è meglio non  farsi sfuggire l’occasione di andare  visitare questa mostra, sia per saperne un po’ di più riguardo alla stilista Coco Chanel, sia per fare una passeggiata nella bellissima Venezia.



redazione