In esclusiva il video ufficiale di “River”, il nuovo singolo dei Caveleon

Siamo felici di poter ospitare in premiere sulle nostre pagine il video di “RIVER”, nuovo singolo dei CAVELEON – progetto milanese del compositore, polistrumentista e cantautore Leo Einaudi, la cantautrice Giulia Vallisari, il compositore Federico Cerati e il batterista Agostino Ghetti – pubblicato lo scorso 5 marzo in collaborazione con Costello’s e Believe Digital a due anni dall’uscita del loro primo EP omonimo.
Nelle stesse parole della band “Il fiume è la trasposizione simbolica del susseguirsi degli eventi nel corso della nostra vita” e diventa l’immagine perfetta per descrivere il flusso, a volte frenetico e impetuoso, degli accadimenti che incanalano le nostre vite lungo percorsi che possono anche intimorire: Spesso fa paura guardare questa continua corrente, troppo veloce e caotica per pensare di potercisi immergere ed esserne parte”.
Situazioni che mettono alla prova la nostra componente razionale, l’eterno dualismo cuore-cervello. 
Allora il fiume diventa anche la rappresentazione di quella parte di noi viva e irrequieta che possiamo contrastare solo in parte con la ragione e con la quale dobbiamo fare i conti se vogliamo essere pienamente noi stessi: Il fiume in realtà scorre dentro di noi, è quel lato naturale e spontaneo che cerchiamo di arginare per paura di lasciarci andare e che solamente accettandolo potremo cogliere la sua bellezza e armonia, facendoci trasportare dal suo movimento”.
Artwork: Sofia Paravicini
Il bellissimo video di “River”, frutto del lavoro dell’illustratrice Sofia Paravicini come art director, del regista Nicolò De Brabant e di Orsola Giunta, producer e set designer, racconta proprio questo.
E lo fa in maniera non didascalica, ma con una poesia minimalista delle immagini che non può che incantarci: una danza ininterrotta dell’attrice protagonista del video, Francesca Zigiotti, e il grande uovo che pende dall’alto.
“Queste due parti vogliono rappresentare il nostro lato consapevole e il nostro inconscio; la ricerca di comunicare e ricongiungersi con una parte di sé che non abbiamo il coraggio di affrontare o che abbiamo nascosto, oscillando tra la curiosità e il timore di riscoprirsi sotto una nuova luce. Parla anche della delicatezza con cui bisogna affrontare le proprie fragilità per poi unirsi, ritrovarsi e lasciarsi trasportare dalla corrente”.
L’uovo, figura fortemente evocativa che ci rimanda alla “Pala di Brera” di Piero della Francesca, il bilanciamento del ritmo/staticità delle immagini che ci riporta a opere di Bill Viola come “Martyrs Composite” o “The Crossing”, l’atmosfera eterea e a tratti sognante che porta con sé echi del lavoro artistico di Jean-Michel Folon, sono prove della ricerca artistica portata avanti a trecentosessanta gradi dai Caveleon, che non lasciano nulla al caso. Il minimalismo, la delicatezza, diventano impetuosi nel raccontare e nel raccontarci. Senza rumore, senza strappi, ma in punta di piedi. Come una danza ininterrotta attraverso le stanze delle nostre vite.
 
Buona visione!

Original script by Caveleon
Art Direction by Sofia Paravicini
Starring: Francesca Zigiotti
Direction by Nicolò De Brabant & Senza Pretese
Cinematography: Edoardo Mirabella Roberti
Set Design: Orsola Giunta
Styling: Labo Art
MUA: Nicole Pellegrino
Light/Grips: Valentina Todeschi & Senza Pretese
Editing: Enrico Losiouk
Grading: Francesco Eccli

Production: Orsola Giunta

(C) & (P) Caveleon 

Distribuzione: Believe Digital
Publishing: Victoria Music / Costello’s
Musica a cura di Leo Einaudi, Federico Cerati, Giulia Vallisari, Agostino Ghetti
Testi a cura di Leo Einaudi, Giulia Vallisari
Prodotto da Leo Einaudi, Federico Cerati, Giulia Vallisari, Agostino Ghetti
Registrato da Federico Cerati, Gianluca Mancini
Mixato da Patrick Phillips
Registrato presso The Cave, MaiTai Studio, Playpen Studio
Master a cura di Giovanni Versari  



redazione