Il sedile j-47 e il fantasma di Bill Ratican

In #Instaworld by redazioneLeave a Comment

Nel nord del Minnesota, a circa 100 km a nord ovest di Duluth, c’è la città di Hibbing, chiamata così in onore dell’esploratore Frank Hibbing che nel 1892 creò il primo insediamento di minatori.

Nel giro di un anno della sua fondazione iniziò a popolarsi di persone in cerca di lavoro nelle miniere di ferro e nelle fabbriche di acciaio che sorsero subito dopo. Nel 1914 l’economia del Minnesota era in piena espansione e Hibbing venne definita il “più insediamento del mondo.” La risorse ferro e conseguentemente l’acciaio erano allora considerati un lusso a molte società investirono i loro soldi su quel suolo benedetto.
Una delle compagnie che guadagnò maggiormente fu la Oliver Mining Company, che nel 1920 propose la costruzione di un grande liceo affinchè i figli dei lavoratori potessero ricevere un’adeguata istruzione.

Nacque così il progetto della Hibbing High School, una scuola edificata tra il 1920 e il 1922 dalla Jacobson Brothers Construction. All’interno di questa grande struttura c’è un ampio auditorium, con 1800 posti a sedere, che venne realizzato sul modello dell’ex Capitol Theater di New York.

Nel 1922 venne assunto un direttore di scena di nome Bill Ratican affinchè portasse il livello dell’auditorium ai livelli di New York ed infatti la struttura ospitò spettacoli di vaudeville, orchestre sinfoniche e recite a livello internazionale. Tra gli altri uno ad esibirsi qui fu un certo Robert Zimmerman, meglio conosciuto come Bob Dylan, che era uno studente della Hibbing High School e si diplomò nel 1959.

Bene, mi fermo un attimo con la storia perché dalla morte di Bill Ratican all’interno dell’auditorium iniziarono ad avvenire fatti strani, che ne compromisero la popolarità e lo etichettarono come “maledetto”.
Iniziarono a girare storie di fantasmi all’interno del liceo che vennero anche incolpati della morte di uno studente che cadde dal balcone; uno dei lampadari dell’auditorium cadde su una persona nella galleria, uno studente disabile con problemi di salute cadde dalla scala che portava alle quinte e molti altri piccoli incidenti furono addebitati al fantasma di Bill Ratican che, per inciso, morì al suo interno per il crollo di un’impalcatura nel 1942.

Si trattava però di storie, di leggende che si raccontavano ai più paurosi: si diceva che il fantasma di Bill si aggirasse nell’auditorium sotto forma di ombra nera e che al suo passaggio si percepivano brividi e sussurri incomprensibili. Quelle storie però iniziarono a far davvero paura sia a chi vi lavorava che chi veniva come ospite quando si iniziò a notare che in posto della platea a volte si muoveva, nel senso che la sedia reclinabile di quel posto veniva spesso abbassata da una forza invisibile, come se qualcuno si fosse seduto lì, nonostante tutti gli altri posti che la circondavano l’avevano sollevata. Furono in molti a notare quello strano fenomeno: nel regolarità dei sedili alzati, uno si abbassava e restava in quella posizione anche diversi minuti prima di rialzarsi. Ironia della sorte quel posto era in numero J-47 che era nella stessa posizione in cui era seduto Bill Ratican il giorno che cadde l’impalcatura e lo uccise.

La superstizione del tempo fece perdere molti spettacoli all’auditorium e anche quando si riusciva ad organizzarne uno, la gente preferiva non sedersi in quella zona dell’auditorium e mai e poi mai sul sedile J-47.

Nel 1979 la Hibbing High School si affidò a Chuck Perry per risollevare il nome dell’auditorium e della scuola. Prima ancora di iniziare a lavorare lì Perry venne messo al corrente del fantasma di Bill nell’auditorium, ma lui si mostrò molto scettico sulla cosa. Sul fatto del sedile abbassato disse che probabilmente il motivo era la presenza di qualche vite mal funzionante e tentò di chiudere la questione.

Ma le sue parole vennero prese più come una presa in giro piuttosto che una verità. Per dimostrare che non esisteva nessun fantasma e per mettere a tacere ogni storia a riguardo, Perry, che era un discreto fotografo, decise di fotografare il sedile quando era abbassato con una fotocamera Polaroid. Scattò la bellezza di 50 fotografie al sedile e la maggior parte di loro non mostrarono nulla di insolito; ma su 6 fotogrammi apparve qualcosa che gli fece gelare il sangue nelle vene.

Di quelle 6 foto una in particolare è divenuta famosa perché è la più chiara di tutte e mostra un uomo evanescente seduto in sedia J47 che guarda in direzione del palco. La sagoma dell’uomo seduto, confrontata con le foto di Bill Ratican, hanno mostrato una somiglianza impressionante. Sono in molti a credere che l’immagine sia quella del fantasma del vecchio direttore di scena e nessuno osa sedersi su quello che è il “sedile riservato al fantasma”.

Hibbing oggi è un comune di 17.000 persone: il periodo delle miniere di ferro è passato, anche se alcune sono ancora aperte e impiegano alcuni dei locali. L’auditorium della Hibbing High School è diventato obsoleto e gli unici ad interessarsene sono i cacciatori di fantasmi che credono sia uno dei luoghi più infestati del mondo.