odiomalley.com

I Måneskin tornano con Mammamia: tra stereotipi e frecciatine

Dopo gli strepitosi successi ottenuti durante la 71ª edizione di Sanremo, e successivamente all’Eurovision Song Contest, i Måneskin sono diventati una delle band più ascoltate in tutto il mondo, e grazie alla loro cover di Beggin’ (registrata durante la loro partecipazione ad X Factor) hanno raggiunto la prestigiosa prima posizione nella Top50 Spotify Global, la classifica delle canzoni più ascoltate in tutto il mondo, diventando così un vero e proprio fenomeno a livello globale.

Il periodo post-Eurovision è stato, infatti, molto soddisfacente per la band romana, con una leg di concerti in tutto il continente europeo che ha aumentato ancora di più la loro fama e apprezzamento, e che li ha portati anche ad essere invitati dal Global Citizen, uno degli eventi musicali più importanti e seguiti in tutto il mondo, per cantare di fronte la Torre Eiffel insieme a cantanti del calibro di Ed Sheeran e Doja Cat.

I Måneskin hanno consolidato nell’ultimo periodo un grande fan-base in tutto il mondo, con molte delle loro canzoni che hanno ampliamente superato i 100.000 stream su Spotify, come Beggin’ (651.960.000), I Wanna Be Your Slave (410.307.000), Zitti E Buoni (229.230.000) e Torna A Casa (124.519.000). Ora, per consolidare questo grande successo, rafforzato da un tour europeo nel 2022 andato sold out in meno di un’ora, la band è tornata con un nuovo singolo, MAMMAMIA.

Il brano, presentato in anteprima mondiale dall’SO36 di Berlino (club frequentato dai grandi della musica come Iggy Pop e David Bowie), ha un importante impatto comunicativo ed è stato creato in poche ore subito dopo la loro partecipazione all’Eurovision Song Contest. In un’intervista rilasciata a Sky TG24, Victoria ha affermato che durante il processo creativo i quattro hanno cercato di divertirsi senza prendersi troppo sul serio, creando così una canzone ironica frutto di nuove ed entusiasmanti sperimentazioni.

Al centro della canzone, che nel ritornello gioca con una delle parole italiane più conosciute al mondo (mammamia), vi sono le critiche ricevute dopo la vittoria all’Eurovision, conseguenza della grande attenzione mediatica ottenuta in quel periodo, che hanno cercato in tutti i modi di screditare la reputazione della band, nonché la validità della loro vittoria (messa al centro di un dibattito per un possibile consumo di droga durante la finale dell’evento). Inoltre, nel martellante e stuzzicante ritornello, si abbracciano anche i gusti sessuali che spesso possono essere considerati strambi ma che, in realtà, dovrebbero essere vissuti in maniera libera ed innocente.

Oh mamma mia ma-ma-mamma mia ah
Tu vuoi toccare il mio corpo, io dico non ti è permesso
Tu vuoi gestirmi ma io sono un po’ troppo
Ho bruciato tutto perché sono fottutamente hot

Oh mamma mia ma-ma-mamma mia ah
Loro vogliono arrestarmi ma io mi stavo solo divertendo
Lo giuro non sono ubriaco o drogato
Mi hanno chiesto perché sono così attraente. Perché sono italiano

heraldo.es

Alla base del successo dei Måneskin c’è certamente la consapevolezza di non poter piacere a tutti, però non per questo motivo bisogna frustrarsi o farsi abbattere dalle critiche. Secondo la band bisogna infatti fare quello che li soddisfa di più e rappresenta i loro ideali. Questa è la chiave della loro felicità e soddisfazione professionale, motivo per cui stanno ottenendo sempre più fan in tutto il mondo che si riconoscono nella loro schiettezza e voglia di vivere senza regole e barriere.



Marco Russano