I cliché dei telefilm che (comunque) non fermeranno i nostri bingewatching

In SPETTACOLO by Noemi D'AlessandroLeave a Comment

Bingewatching.

La parola del decennio.

La parola che, se la ripeti 3 volte davanti allo specchio, ti si materializzano addosso pigiama e pantofole.

Il bingewatching è l’apostrofo rosa tra le parole “procrastinazione” e “self-care“, dieci gradini sopra l’onanismo.

Davvero, cosa facevamo prima di Netflix? Come passavamo le giornate?

E chi si ricorda.

Al bingewatching dobbiamo riconoscere almeno due grandi meriti:

  • il considerevole aumento delle nostre capacità di osservazione e il conseguente sviluppo del nostro senso critico;
  • il considerevole aumento del nostro grasso addominale

Oggi, ci concentriamo sul primo punto, ché al punto vita ci pensano quelli della sezione “lifestyle“.

Avrete sicuramente notato alcuni cliché ricorrenti, all’interno delle serie tv di maggiore successo, che spesso fungono da diversivo o da deus ex machina affinché la trama proceda bella svelta e si dipani all’interno delle sue 37 stagioni.

Ma bando alle chiacchiere, cominciamo:

  • Il loft:

New Girl

Solitamente, tutti i personaggi principali condividono lo stesso appartamento e, la maggior parte delle loro avventure, cominciano proprio lì.

  • Relazioni sentimentali quasi sempre all’interno della cerchia di amici/coinquilini

How I Met Your Mother

Ma davvero c’è tutta questa incontenibile tensione sessuale tra coinquilini? Dai!

  • Il personaggio “macchietta” che diventa più scemo ad ogni stagione

The Simpsons

Non è stata una scelta indolore, quella di usare Homer come rappresentante della categoria dei personaggi che diventano più stupidi col passare delle stagioni. Sarà il gene Simpson o il disperato bisogno di gag facili, ma è da diversi anni che il lato introspettivo e umoristico di Homer è stato rimpiazzato da una comicità più terra-terra, alla Peter Griffin.

  • Il “solito tavolo” al bar

Sempre lo stesso tavolo, misteriosamente sempre libero. Uhm…

  • Personaggi che si svegliano la mattina stupendosi di aver dormito con qualcuno di improbabile (o di assolutamente irrilevante ai fini della trama)

  • Il personaggio che tutti odiano, senza motivo

Davvero, mi si stringe il cuore ogni volta che Patrice viene sgridata senza motivo.

  • Tendenzialmente, le donne sono più attraenti degli uomini.

  • I personaggi sono quasi sempre squattrinati, hanno lavori precari (o non ne hanno proprio) eppure vivono in case strafighe

  • Fratelli e sorelle mai menzionati durante lo show che compaiono per 2-3 episodi e poi tornano nell’oblio dal quale sono venuti.

  • Gag ambientate nel passato nelle quali i personaggi sfoggiano look diversissimi da quelli usuali, che restano invariati per tutte le stagioni

  • La coppia principale, condannata all’infelicità e ai tira e molla

Nick e Jess, Ted e Robin e decine di fictional couples che sembrano essere destiate a stare assieme ma che, per qualche motivo, non potranno avere accesso al loro “per sempre felici e contenti” se non dopo un numero N di stagioni, di altre relazioni sbagliate e di problemi minori che ostacolano il loro amore.

  • Il personaggio con gli occhiali è sempre quello intelligente, nerd e tendenzialmente solitario

  • Padri scemi, tendenzialmente inutili, nella migliore delle ipotesi totalmente assenti

E voi, quali cliché avete notato durante i vostri bingewtching selvaggi?