Highlanders: il social network che permette di inviare regali anche dopo la morte

Erminia Lorito

In WEB / Erminia Lorito / Comments

E’ risaputo ormai che i social network rappresentano un punto di riferimento essenziale per la nostra vita, il fatto che possano continuare ad esserlo anche dopo la morte sembra quasi buffo. E’ invece proprio su questa scia che ha deciso di muoversi una startup americana, la quale ha lavorato ad un progetto che ha portato alla creazione di un’applicazione con l’obiettivo principale di raccogliere i desideri più intimi e personali di ciascun utente e di cercare di esaudirli quando non ci saranno più.

L’applicazione si chiama Highlanders e per ora sarebbe riservata solamente negli Stati Uniti, ma il suo intento pare si stia espandendo anche altrove. E’ di qualche settimana fa la notizia della mamma di Spresiano, Elisa Girotto, malata di tumore che, quando ha capito che non le restava ormai troppo tempo, ha deciso di lasciare alla sua bambina di appena un anno un regalo per ogni compleanno o Natale, fino al compimento della maggiore età, con l’intento di dimostrarle tutto il suo affetto e la volontà di restarle accanto nonostante tutto.

Quanto al funzionamento, Highlanders riprende la struttura di un qualsiasi social network. Basterà infatti che l’utente crei un profilo personale inserendo i propri dati, dopodiché avrà la possibilità di condividere foto, ricordi e tutto ciò che preferisce. Alla visione di questi contenuti, il resto degli utenti avrà la possibilità di dimostrare il proprio gradimento attraverso l’aggiunta di cuori, in genere da uno a cinque. Più se ne ricevono e maggiore sarà la possibilità di esprimere dei desideri che verranno esauditi dopo la morte.

Ad esempio, si potrà chiedere di inviare un regalo ad una persona cara, un biglietto di auguri e via dicendo. Sarà poi una persona scelta appositamente dagli interessati che provvederà alla realizzazione delle nostre richieste. Un modo, insomma, per diventare digitalmente immortali.