“Head Above Water”, il disco-riscatto di Avril Lavigne

È disponibile ovunque il nuovo album di Avril Lavigne, in streaming, in digitale e nei negozi ma anche prodotto in versioni CD e vinile.

A distanza di cinque anni di assenza (forzata) dalle scene musicali, Avril torna più in forma che mai con il suo nuovo progetto.

La pausa è stata causata per la maggiore dalla malattia di Lyme, patologia che viene trasmessa dalle zecche e che è considerata da alcuni studiosi: “la malattia che si diffonde più rapidamente, negli Stati Uniti, dopo l’Aids”.

La patologia si presenta inizialmente come un piccolo ematoma passando poi alla spossatezza, febbre e dolori articolari e per arrivare infine, se non curata in tempo, ad artrite cronica e raramente anche a perdita di memoria e instabilità comportamentale.

Non si è tuttavia scoraggiata la cantante canadese, che infatti è riuscita a sconfiggere la malattia ed andare avanti.

Sulla copertina del nuovo disco è raffigurata Avril, di bianco vestito, immersa in acqua.

Tra i luoghi del set anche una piscina, dove alcune foto sono state scattate proprio in acqua.

Il make-up e il trucco che contraddistingue la cantante sono stati curati da Gabriel Panduro, fedelissimo make-up artist e molto amico dell’artista.

L’acconciatura è opera di Lauren Bates, hair stylist che ammette “così tanto amore e preparazione e pianificazione hanno portato al servizio fotografico di creare la copertina che questo album merita ed è epica”.

L’acqua è un elemento molto presente in molti video, l’artista associa il mare alle lacrime e alla difficoltà di combattere la malattia.

Il primo singolo estratto nel settembre 2018, “Head Above Water “, rappresenta non solo una rivincita per l’artista ma racconta anche della convalescenza durante la malattia.

Ascoltando il cd si può trovare subito dei riferimenti a dei successi precedenti, come ad esempio “Crush” che a primo ascolto potrebbe assomigliare molto a “Complicated” anche se trattano di due temi totalmente differenti.

Dimentichiamoci la Avril spensierata ed esuberante dei video di alcuni anni fa, perché qui la ritroviamo consapevole, molto più adulta e pacata: l’evidente risultato di un cambio netto e radicale.

Infine, anche grandi collaborazioni con grandi artisti come il nuovo singolo “Dumb Blonde” con un featuring speciale, quello di Nicki Minaj, unica canzone a rappresentare, grazie all’energia contenuta in essa, un punto di collegamento con i successi passati di Avril.

”Head above water”, un album di ritorno molto intimo, tanto atteso che non deluderà i fan di Avril, anche secondo la rivista statunitense Billboard, che ha preannunciato che nelle prossime settimane si vedrà il risultato. Nel frattempo, godiamoci Avril in una nuova, rinata versione.



Manuel Lazzeroni