Gonfiore intestinale addio! I rimedi per una pancia piatta

Chi ne soffre tutto l’anno sa bene che non bisogna sottovalutarlo: il gonfiore addominale è una conseguenza di vari fattori che si possono accentuare nel periodo estivo. Se durante l’arco della giornata avvertite i pantaloni sempre più stretti in vita fino a non riuscire a respirare, non temete: si tratta chiaramente di gonfiore addominale. Tranquilli: una persona su tre ne soffre, per cui è più comune di quanto non si creda.

Le donne soprattutto sono soggette a questo tipo di fenomeno a causa dei cicli ormonali, tuttavia esistono casi in cui il gonfiore prescinde dall’ovulazione e diventa patologico. Per questo motivo sempre più persone ricorrono ad una visita specialistica. Cerchiamo di capire quali possono essere le cause e quali accortezze mettere in atto per prevenire la distensione addominale, soprattutto in estate.

Troppa frutta e verdura può far male! 

Sicuramente mangiare frutta e verdura rappresenta un ottimo modo per depurare l’intestino da tossine, oltre a permetterci di integrare sali minerali e vitamine. Tuttavia, in alcune persone l’abuso di frutta e verdura può causare gonfiore intestinale a causa di un’eccessiva lievitazione e quindi costrizione e meteorismo. Anche gli zuccheri raffinati contenuti nel pane, pasta e farine bianche causano flatulenza. Lo stesso succede con il lievito, la birra e le patate. Provate ad evitare questi cibi per verificare quali possano dare fastidio al vostro stomaco.

Intolleranza al lattosio

Con il passare del tempo non di rado si riscontra una maggiore difficoltà nel digerire il lattosio, lo zucchero pesante contenuto nel latte e nei suoi derivati. Accade perché con l’avanzare dell’età si perde un particolare enzima, la lattasi, che si trova nella parete del piccolo intestino, il cui compito è quello di digerire il lattosio. Il risultato è visibile: gonfiore addominale che può degenerare in dolore e incapacità di digerire. La soluzione è ridurre (in casi gravi persino eliminare) completamente latte e formaggi freschi come la ricotta e il mascarpone. Una valida alternativa può essere il latte di riso o di soia facilmente reperibile in qualsiasi supermercato o i formaggi stagionati.

Il pranzo si consuma con calma!

La frenesia quotidiana ci porta a ingerire velocemente il pranzo o la cena senza masticare adeguatamente. Risulta indispensabile ricordare infatti che la prima parte della digestione avviene proprio in bocca. La fretta ha come esito pancia gonfia e ansia. Bisogna imporsi di staccare e dedicare al momento del pranzo il tempo necessario, come minimo venti minuti, masticando con calma, così da facilitare la digestione. 

Gli alleati contro il gonfiore intestinale

Se si soffre di disturbi gastrici, un’ottima soluzione consiste nel consumare due ingredienti rinomati per problematiche simili, nonché realmente efficaci contro il gonfiore: il finocchio e lo zenzero. Se non al forno o in un’insalata, il finocchio sarà il vostro alleato indispensabile contro il gonfiore intestinale sotto forma di tisana e infuso. La sua azione contrasta i processi di fermentazione e aiuta a eliminare l’aria che si accumula nello stomaco.

Lo zenzero, invece, aiuta a tenere a bada il gonfiore e la flatulenza. Il sapore non è dei migliori, ma si può mangiare grattugiato o fresco, frullandolo con altri ingredienti se non piace (es. è molto gettonato negli estratti di frutta).

Abolite gomme da masticare

La masticazione permette l’introduzione di aria nello stomaco, per questo le gomme possono causare gonfiore addominale e flatulenza se consumate frequentemente. In particolare, quelle che contengono i sostituti dello zucchero, come il sorbitolo, possono dare fastidi intestinali. Meglio limitarne il consumo e masticarle a bocca chiusa.

Grano e frumento sul banco degli imputati 

Come ultimo colpevole di distensione addominale possiamo annoverare la celiachia, allergia al glutine contenuto del frumento e nei cereali. Prima di ricorrere però a rimedi fai da te ed eliminare completamente queste pietanze dalla vostra dieta, consultate un medico e sottoponetevi agli esami al sangue. Comunque limitare un po’ questi carboidrati, sostituendoli con dei cereali, non è affatto male in estate. Insalate di riso, farro, orzo, magari con delle verdure grigliate, pomodorini, tonno sono un toccasana per la salute, la linea e la pancia gonfia.