Il freddo è il peggior nemico del cuore

In #healty, SCIENZE by redazioneLeave a Comment

Secondo la fondazione Cuore ed Arterie, la diminuzione della temperatura ambientale aumenta il rischio di infarto del miocardio e rappresenta un serio fattore di aggravamento delle malattie cardiovascolari. Tuttavia, alcuni consigli precauzionali permetteranno di limitare tali pericoli.

Molti studi americani ed europei, infatti, sono stati concordi nel dimostrare che i giorni più freddi vengono associati ad una maggiore mortalità cardiovascolare.

Ma gli ultimi risultati significativi in materia, provengono da uno studio britannico pubblicato sulla rivista British Medical, un’analisi effettuata in 15 città dell’Inghilterra e del Galles tra gli anni 2003 – 2006.

Questi esiti dimostrano che ogni grado di calo della temperatura ambientale è associato ad un aumento del fattore di  rischio d’infarto miocardico, del 2% nel corso dei seguenti 28 giorni o a breve termine.

Una relazione praticamente lineare tra la temperatura ed il tasso d’infarto del miocardio. Le persone più esposte a tale minaccia sono gli anziani già colpite da malattie coronariche.

All’origine di questo rapporto il freddo, il vento e l’umidità che esigono dall’organismo uno sforzo supplementare per mantenere una temperatura corporea adeguata.

In Italia si contano circa 150mila (uno ogni 3/4 minuti) infarti del miocardio, all’anno. Essendo ormai sopraggiunto il freddo è aumentato quindi, il fattore di rischio d’infarto (aumento della frequenza cardiaca, della pressione arteriosa e della coagulazione del sangue), si tratta ora di prendere coscienza ed adottare tutte le misure necessarie.

Sono consigliabili da adottare alcuni semplici gesti, per ridurre al massimo questo rischio. Innanzitutto, seguire le previsioni meteo per verificare eventuali abbassamenti di temperature.

Le precauzioni seguenti permettono di diminuire i rischi:

  • Davanti ad una previsione di inverno rigido, le persone più vulnerabili devono seguire correttamente i consigli personalizzati forniti dal loro medico, chiedere a lui se occorre farsi vaccinare contro l’influenza stagionale.
  • Se siete obbligati a sfidare al freddo, è imperativo portare  abiti pesanti, utilizzando giacconi con un buon isolamento termico, aiutando così l’organismo a trattenere la temperatura corporea.
  • Utilizzate un berretto coprente, la testa risulterà essere al caldo, inoltre, non dovrete dimenticare i guanti e la sciarpa.  Calzature adeguate contro il freddo e impermeabili,  che conservano il calore.
  • Se dovete pulire il piazzale dalla neve, fatelo quando è fresca, senza affaticarsi più del dovuto. Fermatevi ad un aumento del battito cardiaco. 
  • Evitare bevande alcoliche prima di uscire, l’alcool infatti, dilata i vasi sanguigni della pelle, cosa che vi procurerà una sensazione di calore, ma in realtà, il vostro corpo si raffredderà maggiormente, poiché tali  vasi sanguigni dilatati faciliteranno la dispersione di calore dal vostro corpo.