Fertility room: notte gratis ad Assisi se si concepisce un figlio

In #Travel, MONDO, social up by Catiuscia PolzellaLeave a Comment

L’Italia è un paese per vecchi. Lo dicono i dati, lo dicono i giornali, lo dice la TV. I tassi di natalità del Bel paese sono i più bassi dell’UE con solo l’8 x mille contro il 14,2 x mille dell’Irlanda, seguita da Francia (12) e Gran Bretagna (11,9). Per la prima volta in 90 anni, la nostra penisola, quindi perde popolazione con un crollo significativo delle nascite. Come fare a risollevare le sorti del Paese e invertire la rotta?

italiapaesepervecchi

La risposta arriva da Assisi, nella terra che ha dato i natali al Patrono d’Italia, San Francesco. Proprio qui, infatti, che ha preso vita l’iniziativa Fertility room proposta nell’ambito del “neonato” Tavolo assist turismo, voluto dall’assessore comunale al turismo Eugenio Guarducci e fatta propria da diversi operatori privati del settore. Partendo dalla consapevolezza che siamo un Paese a crescita zero e far venire al mondo un figlio è un gesto d’amore profondo che andrebbe sempre più incoraggiato nonostante le mille difficoltà che la vita riserva, lo scopo degli organizzatori è quello di rafforzare l’attenzione sul tema della procreazione e, allo stesso tempo, incoraggiare a scoprire o riscoprire un territorio ricco di bellezze e di valori universalmente riconosciuti.Una semplice idea, quindi, ma come funziona?

fertily-room

Le coppie che nove mesi dopo avere soggiornato in un albergo di Assisi aderente all’iniziativa avranno avuto un figlio o una figlia, riceveranno in dono il diritto al rimborso di una notte. Ovviamente, per ottenere il rimborso i neo genitori dovranno dimostrare l’avvenuta nascita del bambino o bambina spedendo il relativo certificato di nascita. La validità della proposta parte da oggi e il termine, al momento, è fissato al 31 marzo 2017. Ogni operatore turistico, inoltre, potrà personalizzare e arricchire l’offerta Fertility Room al fine di renderla più interessante possibile: “I gestori delle varie strutture sceglieranno se rimborsare la notte o se regalare un nuovo soggiorno, questo sarebbe ancora più utile per far conoscere Assisi e il suo territorio“, aggiunge Raffaella Covino dell’agriturismo Villamena, uno delle dieci strutture che ha promosso e aderito al progetto, il cui elenco è consultabile sul sito fertilityroom.it.

assisi3

Una proposta semplice e, sicuramente, sorprendente che unisce la necessità di incentivare il turismo nel cuore dell’Italia dopo i tragici eventi del sisma che ha colpito queste zone, e quella di trovare una soluzione al problema del crollo demografico. Si annunciano tempi duri per le cicogne italiane!

About the Author
Catiuscia Polzella

Catiuscia Polzella

Nata a Morcone (BN) nel 1988. Laureata in Scienze Internazionali presso l'Università di Siena. La mia più grande passione è viaggiare e mi affascina scoprire nuove culture e diversi stili di vita.

Loading...