Ferrari Land: il primo parco divertimenti dedicato al cavallino rosso

I parchi divertimento sono uno spasso per i più piccoli ma anche per gli adulti che ogni tanto vogliono dimenticare lo stress della vita quotidiana, lasciare i problemi a casa e farsi trascinare dall’allegria, dall’adrenalina e dall’emozione dei luna park e delle giostre.

Per gli amanti del divertimento c'è una novità. Pochi giorni fa, infatti, nella città spagnola di Tarragona, ad un'ora circa da Barcellona, è stato inaugurato Ferrari Land, il primo parco a tema dedicato, come dice il nome, a uno dei brand italiani più forti a livello internazionale, la Ferrari. Il nuovo parco è stato inserito all'interno del PortAventura World, il terzo parco divertimenti più grande d'Europa, aperto 22 anni fa e che da allora ha raccolto 70 milioni di visitatori. La struttura, che copre uno spazio di 105 ettari, dispone di alberghi a quattro stelle, ristoranti e sei aree tematiche: Mediterrania, Polinesia, Messico, Cina , Far West e SesamoAventura, rivolto al divertimento dei più piccoli.

A tagliare il nastro del parco dedicato al cavallino rosso non poteva che essere Piero Ferrari, figlio dello storico fondatore della scuderia italiana, Enzo Ferrari. Il Ferrari Land si estende per 70mila metri quadrati e conta 11 attrazioni più i negozi e i punti ristoro, come la trattoria Il Cavallino. Si gioca anche con l’italianità con la replica di monumenti storici in stile Las Vegas, come il Colosseo, Piazza San Marco, Palazzo Vecchio, il teatro alla Scala. Ma l'attrazione più significativa  è Red Force, la montagna russa più alta e veloce d’Europa: misura in altezza 112 metri e raggiunge un’accelerazione di 180 km/ora in 5 secondi. Impossibile non notarla, soprattutto grazie allo scudo del Cavallino di 9 tonnellate e 12 metri.

Inoltre, sparsi per il parco è possibile trovare otto simulatori virtuali di Formula 1 simili a quelli usati dai piloti durante gli allenamenti, poi uno spazio dedicato a competizioni di pit stop, un circuito per correre con tutta la famiglia e un museo interattivo, Ferrari Gallery, con tavoli touchscreen che raccontano la tecnologia e la storia del marchio, e vari modelli esposti. Altra attrazione da non perdere assolutamente sono le torri verticali, Thrill Tower, che ricordano la forma di un pistone.

Insomma, un parco divertimento ideale non solo agli appassionati di Formula 1, ma anche a tutta la famiglia. E' proprio il caso di dirlo: a tutto gas!