ogaeitaly.net

Eurovision Song Contest 2021: è una delle edizioni più forti di sempre

Dopo lo stop forzato lo scorso anno per cause di forza maggiore, l’Eurovision Song Contest torna nel 2021, con più precisione nel mese di maggio, con una nuova edizione battezzata come quella della rinascita, un po’ come successo con Sanremo, piena di hit dall’elevato potenziale. Infatti, mai come in quest’edizione, il Festival della Canzone Europea ha ricevuto molte proposte dai paesi partecipanti che potrebbero tranquillamente finire in top 10, per non parlare del successo post-festival sicuramente assicurato.

L’Italia, come ormai succede dal suo ritorno ufficiale nel 2011, si trova fra i favoriti (per ora al 5º posto), ma quest’anno la concorrenza è più alta che mai, e per dimostrare a tutti di meritare l’ambita vittoria, i Maneskin dovranno regalare uno show indimenticabile, combinando le loro grandi abilità canore/strumentali con una tenuta del palco impeccabile.

escxtra.com

Diamo un’occhiata alle proposte più interessanti e forti di quest’edizione.

  • Malta: Melody – Je me casse 

Gli amanti dell’ESC conosceranno senz’altro la rappresentate di Malta Melody, presentata anche l’anno scorso, che ha trionfato nel 2015 nell’edizione junior del Festival. Quest’anno Melody è la grande favorita alla vittoria con Je me casse, un brano super catchy che celebra il potere delle donne ricordando che si può essere belle senza dover per forza avere secondi fini.

Un brano diretto, orecchiabile e che sicuramente cambierebbe il trend delle ultime vittorie all’Eurovision, che ha da sempre prediletto le ballad a canzoni decisamente più movimentate.

  • Svizzera: Gjon’s Tears – Tout l’Univers

A conferma dell’amore spropositato dell’Eurovision per le ballad strappalacrime, ecco la magnifica proposta della Svizzera, ormai stabile al 2º posto per gli scommettitori. Tout l’Univers è effettivamente uno dei brani più belli proposti quest’anno, simile ad Arcade di Duncan Laurence ma, in un certo senso, migliorato e ancora più magico.

Non sarebbe affatto una sorpresa se quest’anno gli elvetici riuscissero a portarsi a casa il premio più ambito, anche se sarebbe bello vedere trionfare una canzone diversa dalla solita ballad pop. Ma come si fa a resistere ad una proposta così eccezionale?

  • Francia: Barbara Pravi – Voilà

In un anno ricco di strepitose proposte i Big Five non brillano particolarmente, e oltre all’Italia, che porta obiettivamente una canzone fresca e diversa dal resto, solo la Francia merita di finire nella top 5 di quest’edizione.

Voilà ha fatto innamorare tutti; critica e pubblico non vedono l’ora di vedere la performance della cantante francese per rimanere strabiliati dalle sue superbe doti canore con uno dei ritornelli più canticchiati di quest’edizione: “Voilà, voilà, voilà, voilà qui je suis”.

  • San Marino: Senhit – Adrenalina

Non è certo un’abitudine trovare i nostri vicini di casa sammarinesi nei posti alti dell’Eurovision, eppure quest’anno Senhit ha schierato una delle canzoni più catchy di tutta l’edizione, raccogliendo la maggior parte dei consensi dai social, e scatenando il delirio sul canale YouTube dell’Eurovision, avendo sommato fino ad ora ben 1,2 M di views.

Curiosità: nella proposta di San Marino c’è anche un po’ d’Italia, infatti Senhit è una cantante italo-eritrea, e la coreografia del pezzo sarà seguita dal direttore artistico Luca Tommasini, team scelto anche lo scorso anno.

  • Cipro: Elena Tsagrinou – El Diablo

Cipro è ormai uno di quei paesi che ogni anno regala il tipico tormentone estivo che, stranamente, non annoia mai e invoglia sempre a schiacciare il testo replay. Quest’anno El Diablo ha indubbiamente delle grandi possibilità di successo e si candida ad essere uno dei tormentoni di quest’edizione, sperando di poter tornare a ballare nei locali per celebrare questa canzone senza tempo.

  • Romania: ROXEN – Amnesia

Lo stop forzato dal Covid-19 è stato un duro colpo per molti paesi che, proprio nell’edizione del 2020, avevano presentato le loro proposte migliori di sempre. Fra questi, la Romania era una delle grandi favorite alla vittoria con ROXEN, una cantante giovanissima che aveva presentato Alcohol You, una canzone semplicemente meravigliosa.

Tuttavia, quest’anno ROXEN è riuscita addirittura a superarsi con Amnesia, una slow banger che dopo un paio di ascolti cattura tutti senza grandi difficoltà. Sebbene non sia abbastanza forte da meritare la vittoria, la top 10 dovrebbe essere obiettivamente d’obbligo!



Marco Russano