migliori amiche zio benny

“Eravamo migliori amiche, ma è lei che è cambiata” Raccontalo a zio Benny

“Carissimo zio Benny, come va? Sono sicura che nella tua vita mondana, avrai avuto a che fare con tantissime persone, tantissimi amici ed ex amici. La situazione di cui ti vorrei parlare è proprio inerente ad una mia amica. In realtà, siamo migliori amiche, ma non ci parliamo da qualche mese. Il nostro era un rapporto di amicizia alla pari, ci dicevamo ogni cosa, condividevamo tutto o quasi, insomma eravamo migliore amiche. Improvvisamente, però, il suo comportamento è cambiato.

E’ iniziata ad essere diffidente verso tutti, compresa me. Nonostante continuassimo a frequentare la stessa comitiva, la sua diffidenza e i suoi malumori, l’hanno iniziata a far allontanare. Quando più volte le ho chiesto cosa le stesse succedendo, mi rispondeva che era annoiata, che era un periodo strano. Poi ha allontanato anche me. Il motivo? Bah! Io non lo conosco. Mi ha liquidata dicendomi di averla delusa e di non aver mantenuto fede alla nostra amicizia. Ho provato più volte a comprendere e di farmi spiegare, ma non c’è stato verso? Secondo te devo continuare a insistere?

Tua, Viola!”

Ohy, Viola, ben trovata! Parlare con me di vita mondana non so quanto possa essere esatto, figurati poi quest’anno, tra zone rosse, gialle e lockdown. La mia vita si è praticamente spesa nel piccolo comune in cui risiedo. Posso, però, confermarti che non mi annoio e i pettegolezzi mi hanno salvato dall’orlo di una crisi d’astinenza sociale. AdoroH stare in mezzo alla gente, conoscere persone nuove, ma queste cose mi pare di capire che le conosci già.

Pensiamo piuttosto alla tua situazione e al comportamento della tua amica. Viola, l’amicizia come ogni tipologia di rapporto è quella che forse più si avvicina all’amore. I limiti di un’amicizia sono difficili da definire e per quanto potremmo stilare un decalogo per essere “BBF senza problemi”, ogni situazione è a se. Tutto ciò, in virtù del fatto che anche in amicizia entrano in gioco i sentimenti e se tiriamo fuori l’astuccio della Giotto con 350 sentimenti +1, non si farà mai giorno.

Fonte: unsplash

La tua amica avrà sicuramente le sue buone ragioni per essersi allontana da tutti, compresa te. Le sue buone ragioni, però, non è detto che siano buone e valide per tutti. E’ probabile che lei stia attraversando un periodo di transizione, capitano a tutti. Una mattina, in pratica, ti svegli e mentre guardi il soffitto con gli occhi ancora attaccati da giallognole secrezioni oculari, inizi a passare in rassegna la tua vita e decidi che qualcosa va cambiato.

Succede e anche spesso, non solo ai lunatici come me. Quando ciò accade si inizia volontariamente a cercare materiale probatorio che possa valorizzarne la causa. In ogni situazione, in ogni chiacchiera, in ogni scherzo, si inizia a trovare il pelo nell’uovo. Inutile dirti che se c’è trippa per gatti, si convola a nozze. Uno spiffero, un segreto svelato, una mancanza più o meno importante, una risatina o una sparlata alle spalle possono essere lo sprint finale.

Viola, voglio dare per scontato che qui siam tutte personcine mature in grado di vedere al di là del nostro stesso naso. Quindi non nascondiamoci. Lo scoop, il gossip, il pettegolezzo o il semplice parlare alle spalle avviene. Non ho mai e dico mai trovato due amici che non si siano “sputtanati” a vicenda almeno una volta nella loro vita. Ciò però, non implica che ci sia cattiveria. Se c’è e la si scopre, lì, poi, sono cazzetti amari. Se la cattiveria, però, non c’è, ma il bene e la fiducia sono comunque la base solida su cui è fondata un’amicizia, qualcosa non quadra.

Probabilmente la tua amica ha saputo qualcosa. Forse qualcuno ha alimentato la crisi internazionale tra voi, oppure semplicemente la noia, considerando anche il periodo che è quello che è, può aver stimolato la necessità della tua amica di evadere.

Se pure così fosse e qualcosa, in fondo in fondo, esiste, c’è da spolverare la provetta della maturità. Se siete migliori amiche non può rifiutarsi di parlare, se non con tutti gli altri, ma con te, che sei la sua best, sta mancando non solo di maturità, ma anche di quel tacito patto che c’è tra migliori amiche, il dirsi tutto.

Fonte: unsplash

Io, insisterei ancora. Il tacito patto di dirsi tutto può essere soggetto alle tempistiche del rancore. Cercala, dalle modo di spiegarsi e comprendi il suo stato d’animo. Se lei dovesse continuare a negarsi, beh, cara, carissima Viola, forse non eravate così best. A meno che… Le hai per caso messo sotto il cane con la tua auto?

Scherzi a parte. Non c’è problema che non possa essere affrontato e chiarito e se il suo è solo bisogno di evadere e allargare i suoi orizzonti lasciala libera. Ricorda, è sempre più importante la qualità che la quantità.

Poi, se deciderà di restare sui suoi passi, avrai quanto meno la possibilità di sentirti senza rimpianti e rivalutare il vostro rapporto da migliori amiche.

Un bacio, Benny!

Scrivimi i tuoi pettegolezzi a benito.dellaquila@socialup.it o cercami su Instagram @ilpuntodellquila



Benito Dell'Aquila