Ecco tutte le regole della moda da non seguire più (provare per credere)

Ecco tutte le regole della moda che da oggi smetterai di seguire. Vuoi essere chic o demodè?

La moda cambia, si evolve e ritorna, ma qualcosa sembra essere cambiato e le regole della moda della nonna vanno chiuse nel cassetto a chiave. Le generazioni sono cambiate e la società è diversa. Quindi, essendo la moda lo specchio più veritiero della società e delle scelte dell’uomo, trai le tue conclusioni!

Ecco tutte le regole della moda che dovrai smettere di seguire per essere una vera fashionista!

Evita il blu e il nero

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Giorgio Armani (@giorgioarmani) in data:

Armani da tempo ha sdoganato questo falso mito, anche se in alcuni casi l’effetto ottico è ancora da film dell’orrore. Prova a rompere i dettami antichi mixando il nero con un blu acceso o elettrico. Indossare il blu notte o il blu navy abbinato al nero è da vera esperta di moda e abbinamenti. Inizia piano piano per sorprendere in futuro!

Non mescolare le stampe

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Dolce&Gabbana (@dolcegabbana) in data:

Il mix and match ultimamente è un vero e proprio must della moda, sia street che couture, quindi perché privarsene? Utilizzare stampe diverse nello stesso outfit, se fatto con cura e attenzione, esalta il look e lo rende più originale. È vero, bisogna avere molto coraggio e sicurezza per indossare una camicia stampata a quadri e una gonna floreale, ma nella giusta dose tutte dovremmo indossare un po’ di mix and match!

Non vestirti in base al tuo corpo

Questa è un’altra delle regole antiquate da bannare e cestinare assolutamente. Hai delle forme più arrotondate? Esaltale e vestiti come più ti pare e piace. Chi l’ha detto che non puoi indossare un vestito aderente e fasciante? Brucia le felpe larghe che ti ingrossano di minimo 3 taglie e divertiti ad esaltare la tua fisicità, qualunque essa sia!

Anche il mondo della moda e delle sfilate sta cercando di diventare più body inclusive, vuoi essere proprio tu a fermare il progresso?

Le donne si vestono da donne e gli uomini da uomini

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da @harrystyles in data:

Ecco, sbagliato! Le donne si possono vestire da uomo nella stessa misura in cui un uomo si può vestire da donna. Un abito non determina necessariamente chi sei. In un’era dove il grido di fluidità di genere risuona a gran voce, si libero/a di vestirti come più desideri! La divisione tra moda donna e moda uomo si sta deteriorando anche grazie alle nuove generazioni che stanno sempre più abbracciando e diffondendo uno stile unisex e a generi invertiti.

Oro e argento? No, grazie

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Cartier Official (@cartier) in data:

La regola antiquata che non permetteva di indossare accessori di metalli diversi è stata bandita! Quindi finalmente puoi indossare senza vergogna un oro e un argento o un platino e un bronzo. Mixare i metalli è da tempo un nuovo trend. Prova anche l’effetto tridimensionale che può creare un braccialetto dorato abbinato ad un anello argento e un altro accessorio da polso platino.

Le sneaker solo in palestra

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da badgalriri (@badgalriri) in data:

Per molte è ancora così, ma il vecchio trend che imponeva i tacchi la sera e le scarpe da ginnastica solo in palestra ha un piede nella fossa. Forse la colpa è anche del diffondersi sempre più dello street style e dello stile urban. Comunque, quanto sono comode le sneakers? Decidere di soffrire sui tacchi dovrebbe essere una scelta, non una regola!

Scarpe e borsa devono essere sempre abbinate

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Daily_style_fashion_ (@daily_style_fashion_) in data:

Nuovo errore, vecchio trend! Abbinare scarpe e borsa è demodè e da sciura fuori moda. Insomma, abbinare scarpe e borsetta è out. Prima ve lo mettete in testa e prima inizierete a scoprire un nuovo mondo fatto di abbinamenti e colori.



Silvia Menon