Instagram @estetistacinica

Ecco perchè dovrebbero esserci più profili Instagram come quello dell’Estetista Cinica

Cristina Fogazzi, meglio conosciuta come l’Estetista Cinica, è la creatrice del marchio Veralab, che si occupa di prodotti per la cura del corpo.  In gioventù si dedica a studi classici, ma ben presto capisce qual è la sua strada iniziando a lavorare in un centro estetico.

Poi si sa, da cosa nasce cosa e oggi Cristina ha aperto un negozio a Milano dove vende i suoi prodotti; ha attualmente o ha avuto inoltre dei corner Veralab nella Rinascente di Milano, Torino, Firenze e Roma; gestisce un’azienda che fa migliaia di spedizioni tutti i giorni; ha un centro estetico dove lavora il suo fidato team cinico e ha anche il tempo per la sua famiglia, composta dal marito Massimo e dal cane Otto. E non finisce qui, la Cinica ha pure scritto un libro dal titolo “Guida cinica alla cellulite” in cui dispensa i suoi preziosi consigli riguardo la pelle a buccia d’arancia.

View this post on Instagram

Io ballo da sola, guido la vespa da sola, ho mandato avanti un’azienda per anni da sola. Mi mantengo da sola. L’autonomia è la conquista più importante che si possa fare, secondo me. Saper stare soli significa poter scegliere e non essere costretti a scegliere. Certo a volte è un po’ scomodo e altre un po’ doloroso ma la gioia di aver tagliato traguardi da sola ripaga tutto. Il mio consiglio di bellezza di oggi è di volere bene a voi stesse nell’accezione più ampia del termine. Stimatevi, statevi simpatiche e sappiate che c’è una parte di voi sulla quale poter contare quando un’altra è in crisi. Il mio vero dramma è che nessuna parte di me sa mettersi a dieta. #estetistacinica #beconfident #summertime

A post shared by Cristina Fogazzi (@estetistacinica) on

Il suo profilo Instagram vanta la bellezza di 675 mila follower, o meglio fagiane (questo è il nomignolo con cui la Cinica chiama le sue seguaci). È proprio rivolgendosi alle fagiane che crea le storie chiamate spiegone. Nelle cartelle in evidenza si trova di tutto: dalle storie sulla luce liquida (suo miracoloso prodotto per la skincare), a quelle sul come prendere il sole, a quelle su come riprendersi da un weekend in Veneto. Insomma, una vera risorsa per chi ha un dramma beauty e necessita di una risposta immediata.

La Cinica, chiamata così in relazione allo sprezzante cinismo con cui affronta tutte le tematiche, è su Instagram una vera e propria istituzione. Le fagiane la seguono con attenzione e la chiave del suo successo forse è proprio il fatto che è una donna normale, vicina a tutte noi, che parla con chiarezza e senza censura. Cristina Fogazzi potrebbe benissimo essere la vicina di casa con cui prendere un thè, anzi un gin tonic (sua grande passione).

View this post on Instagram

È lunedì e voglio una vespa rosa. #estetistacinica

A post shared by Cristina Fogazzi (@estetistacinica) on

Paladina del self made e del believe in yourself, la Cinica gestisce il profilo Instagram con meticolosa attenzione. Non solo per quanto riguarda le storie ma anche per i post che sono connotati tutti da riflessioni o pensieri in cui Cristina si mostra senza veli. La Cinica fa e dice quello che pensa e forse è per questo che ci piace proprio tanto.

Una comune ragazza di Brescia che è riuscita a mettere su un piccolo impero e che nonostante tutto si dedica a fare gli spiegoni sul divano rosso parlando senza filtri al suo pubblico. L’aspetto migliore è sicuramente quello secondo cui lei non si sente arrivata, anzi continua con passione a cercare nuovi prodotti, a studiare e documentarsi per soddisfare le esigenze di tutti.

View this post on Instagram

Perchè essere felici Per una vita intera Sarebbe quasi Insopportabile Forse è meglio dondolarsi Tra l’estasi e la noia Cercando le risposte Più plausibili. (Carmen consoli) Stare mezza nuda ridendo davanti a un fotografo è stato un momento di estasi che avevo sottovalutato. Sul mondo stava per abbattersi la pandemia e noi ci abbracciavamo felici ed ignare del fatto che tutto sarebbe cambiato nel giro di 10 giorni. La copertina della riedizione del mio libro sarà il ricordo splendente di una giornata di nuova consapevolezza del corpo e della vita che avevamo. Il libro parla di cellulite ma anche di come noi viviamo il corpo. Si ride molto delle nostre fisse. Siamo (perchè lo siamo tutte insieme, io e voi) prime in classifica su mondadori store. Adesso aspettiamo la classifica generale. Voi fate il passaparola come lo sapete fare io ristampo le magliette omaggio. Il libro lo potete acquistare al link nella bio del profilo. Qui sotto invece vi rispondo a tutte le domande del caso. #estetistacinica #guidacinicaallacellulite #liberaepaffuta

A post shared by Cristina Fogazzi (@estetistacinica) on

Il messaggio chiave però è sempre e solo uno, ovvero quello di accettarsi e di volersi bene. Lungi dal dire di non aver difetti, la cinica mostra la cellulite, i brufoli e le culotte de cheval. Ci invita ad amarci, accettarci e veicola il messaggio che i problemi della vita non sono certo due chiappe con la pelle a buccia d’arancia.

Non esiste la perfezione, esiste il sentirsi bene con se stesse e l’amarsi costantemente. Ed è giusto e bello così. La Cinica diffonde il diritto di essere imperfetti e lo difende a spada tratta. Ecco perché allora ci servirebbero più profili come il suo su Instagram!