“E’ femmina”: e il padre la seppellisce viva

Le femmine servono a poco. Almeno nella testa di certi uomini. Uno di questi è Abdul Hussein, un abitante di Tripura, India, che ha cercato di seppellire viva sua figlia di dieci anni perché – appunto – era femmina. Lo sconvolgente episodio si è verificato mentre la moglie dell’uomo era uscita. Abdul ha scavato una buca nel giardinetto dietro la sua abitazione, ha legato le mani alla figlia, le ha messo un nastro sulla bocca e ha messo dentro la piccola. Poi, sentita la moglie rientrare, ha messo sulla testa della bambina un canestro di bambù con l’intento di completare la sua folle opera più tardi. La donna però si è insospettita, ha chiamato i vicini e questi hanno scoperto la bambina nella buca.
Moglie e vicini, prima di chiamare la polizia, hanno provveduto a picchiare l’uomo che è stato poi arrestato.



redazione