DrawThis: la fotocamera che trasforma tutto in disegnini

Sharon Santarelli

In WEB / Sharon Santarelli / Leave a Comment

Penserete che sia l’ultima trovata di Samsung o Polaroid; penserete che sia una trovata da “millennial”, una fotocamera di ultima generazione da millemila pixel. Invece no, vi state sbagliando ed anche di grosso! Draw This, realizzata dal designer e sviluppatore Dan Macnish, permette, a partire dalle immagini (inquadrate come in una comunissima macchina fotografica) di realizzare disegnini che sembrano usciti dall’ora di immagine di un gruppetto di bambini delle elementari.

Non vi aspettate comunque una fotocamera sofisticata, dal design accattivante, insomma niente della serie 2.0: la macchinetta è un accrocchio messo insieme alla buona dal suo creatore utilizzando un sensore fotografico collegato ad una scheda Raspberry Pi, a sua volta connessa ad una mini stampante termica, il tutto conchiuso all’interno di una elegantissima scocca verde realizzata con del cartoncino. Insomma non sembra solo far uscire disegni di bambini, sembra perfino realizzata da un bambino.

Il sensore, sofisticatissimo e sviluppato secondo l’intelligenza artificiale, cattura le immagini come farebbe una comune fotocamera, ma anziché visualizzarle su un display, assolutamente inesistente, o stamparle in presa diretta, come con le Polaroid, permetti di  inviarle a un processore  che ne riconosce i contenuti. Per convertire il risultato in disegnini, Macnish ha invece sfruttato i dati pubblici raccolti da Google durante il progetto Quick, Draw!,  nel quale la casa di Mountain View chiedeva e continua a chiedere ai partecipanti di disegnare oggetti comuni con il mouse o con le dita. Il risultato è stato un catalogo  di scarabocchi dal quale il processore d’immagine a bordo del dispositivo può pescare per stamparli dopo averli assiciati agli oggetti riconosciuti.

Vi state chiedendo dove acquistarla e perché ancora non l’avete vista nel negozio di elettronica sotto casa? La risposta è semplice: nessuno la vende. E’ un progetto assolutamente amatoriale, ma open source disponibile su GitHub, piattaforma di hosting  per progetti software utilizzata principalmente dagli sviluppatori.