Drag Race Italia: inizio scoppiettante per un runway all’italiana

Questa notte l’Italia ed il mondo intero hanno avuto l’enorme piacere di assistere ad uno dei debutti più colorati ed attesi dell’intera stagione televisiva LGBTQI friendly di tutti: il grande arrivo di Drag Race Italia sullo schermo, prima stagione dell’adattamento televisivo di Ru Paul’s Drag Race, format originale da cui hanno preso origine tutti gli spin-off internazionale a cui, finalmente in maniera ufficiale, ha preso parte anche il nostro paese.

Molti l’hanno definito come una risposta necessaria ai passi indietro in quanto ai diritti civili che la politica italiana sembra non voglia riconoscere. Una sorta di dimostrazione che l’Italia giovane, consapevole e aperta c’è e vuole farsi sentire. Per molti, tra cui gli stessi partecipanti e giudici, Drag Race Italia è arrivato nel miglior momento possibile, facendosi anche sentire nei principali quotidiani italiani con la frase d’effetto “È in arrivo un’Italia di tutt’altro genere. Adesso sì che potete applaudire”.

Quell’Italia di cui hanno parlato con tanto orgoglio è finalmente arrivata, ecco cosa è successo nel primo episodio di Drag Race Italia, che tra ingressi nel werkroom dal grande impatto visivo e i primi scontri/sfoghi personali ha tutte le carte in tavola per essere una stagione da tenere d’occhio a livello mondiale.

Ballandi

La sensazione di avere fra le mani una prima stagione fatta con i fiocchi si è sentita subito dall’ingresso delle 8 queens nel werkroom (uno dei più belli e stilosi dell’intero franchise di Drag Race). Iniziando con la napoletana Divinity fino ad arrivare alla torinese Elecktra Bionic, le 8 partecipanti si sono presentate sfoggiando un look d’assalto con la loro frase d’effetto, lasciando ben chiari i loro principali punti di forza.

Mini Challenge: Pose for Venezia

Rispettando in pieno lo stile delle prime puntate di Drag Race, le otto queens hanno dovuto posare in un set veneziano leggermente movimentato. Una brutta tormenta è stata il grande intoppo che ha fatto vacillare tutte le partecipanti sulla piccola gondola, guidata da uno dei membri della pit crew, regalando la vittoria finale ad Elecktra Bionic, la regina che ha sofferto di meno il mal di gondola.

Archiviata la prima mini vittoria della stagione, è arrivato il momento della maxi challenge, che per onorare al meglio il Bel Paese non poteva che non esordire con un look italian style, da creare rigorosamente from scratch (da zero) con dei materiali rinvenuti in delle vecchie valigie fornite dal programma.

Una volta arrivate sul main stage, l’idea di chi fosse stata la migliore è stata chiara fin da subito. Farida Kant, vincitrice ufficiale del primo episodio di Drag Race Italia, è riuscita a creare una perfetta maschera carnevalesca che, a differenza del vestito meno accurato di Luquisha Lubamba, aveva tutti i requisiti per essere considerato haute couture, un vero e proprio gioiellino di alta moda a cui Priscilla, Chiara Francini, Tommaso Zorzi e Cristina D’Avena, ospite della settimana, non hanno assolutamente saputo resistere.

Ma le sorprese non sono certo finite qui. Oltre alla prima catfight della stagione, che ha visto contrapporsi Enorma Jean contro la gran parte del resto del cast, Priscilla e gli altri giudici hanno deciso di graziare la queen eliminata, Luquisha Lubamba, rimandando alla prossima settimana il primo sashay away, per iniziare nel meglio dei modi questa avventura drag all’italiana.

Sashay Away: /

Lipsync song: Occhi di gatto – Cristina D’Avena

Partecipanti ancora in gara:

  • Farida Kant (1 vittoria)
  • Elecktra Bionic
  • Enorma Jean
  • Ava Hangar
  • Le Riche
  • Ivana Vamp
  • Divinity (1 bottom)
  • Luquisha Lubamba (1 bottom)



Marco Russano