Dai social alle librerie: il successo degli influencer scrittori

Mentre tutti sognano di diventare influencer, questi tornano ad una forma tradizionale di comunicazione: il libro, e diventano scrittori.  Supportati da milioni di follower, arrivano alle vette delle classifiche superando anche autori affermati che con il web non hanno nulla a che fare.

Giulia De Lellis, ex corteggiatrice di Uomini e Donne, che ha ammesso di non aver mai letto un libro, è diventato un vero e proprio caso letterario. Con il suo “Le corna stanno bene su tutto – ma io stavo meglio senza“, edito da Mondadori, ha raggiunto le vette delle classifiche, vendendo più di 50 mila copie già nel preorder. Il bisogno di raccontare i tradimenti subiti insomma, le hanno portato fortuna. La De Lellis però, è soltanto la punta dell’iceberg di questo fenomeno che sta dando nuova linfa al mercato editoriale.

Un altro esempio di giovane influencer scrittrice è quello di Valentina Vignali. Modella e giocatrice di basket da tutta la vita, ci racconta il suo vissuto all’interno di un’autobiografia intitolata “Forti come noi”. Con la schiettezza che l’ha sempre contraddistinta, ripercorre la sua carriera sportiva e le attività mediatiche, parla delle sue amicizie e dei suoi amori, senza tralasciare la sua lotta contro un tumore maligno. Insomma un libro che ci dimostra che la parola arrendersi non è nel suo vocabolario.

Scrivere non solo per raccontare ma anche per sensibilizzare.
Valentina Dallari, altra influencer dal mondo di Uomini e Donne, ha pubblicato la sua biografia intitolata “Non mi sono mai piaciuta”. Tutto cominciò confessando ai suoi follower di aver iniziato un percorso di cura per combattere l’anoressia, e ha deciso di raccontare la malattia dal punto di vista di chi ne ha sofferto o continua a soffrire. “Insegnare a risorgere dalle ceneri” è questo l’obiettivo dell’influencer.
E ancora, Ludovica Valli, nota grazie a Maria de Filippi, nel libro intitolato “Di troppo cuore”, non si nasconde più. Racconta la sua storia, quella di una ragazza di appena 18 anni, che si trasferisce a Formentera. Vuole mettersi alla prova e capire chi vuole diventare. E in ogni pagina emerge una ragazza che vive e vuole vivere mettendoci sempre il cuore.

Persino chi è divenuto famoso, grazie ai trend e ai balli di Tik Tok, è approdato in libreria riscuotendo un successo inaspettato.
Charli d’Amelio, la prima a raggiungere i 90 milioni di follower sulla piattaforma, ha scritto un libro che è stato tradotto anche in lingua italiana. Il titolo è “Semplimente Charli. Sogna in grande ma resta chi sei” e racconta della sua infanzia, della sua famiglia e degli ostacoli che ha superato come vittima di cyberbullismo.
Marta Losito, occhi chiari e faccia da angelo, con milioni di follower all’attivo, di libri ne hai scritti ben quattro. “Te lo prometto”, “#Nonostante”, “Il diario delle promesse 2020\2021” e “C’è molto di più”.

Insomma che siano provenienti da Instagram, Tik Tok o il mondo della Tv, i loro libri riscuotono un successo inaspettato, contro ogni tipo di aspettative.
E chi pensa che questa tipologia di libri peggiorino il mondo dell’editoria è una balla colossale.
Il lettore forte continuerà ad acquistare i romanzi di autori affermati e magari darà una sbirciata a questi libri “di moda”, giusto per capire di che si parla. E se c’è chi li legge solo per curiosità e alla fine se ne pente, basta ricordare che al peggio si aiuta il mondo dell’editoria.



Rachele Pezzella