Comprare una Vespa, meglio da ristrutturare o già restaurata?

La Vespa è uno scooter storico italiano. Un simbolo tutto nazionale capace ancora oggi di attirare l’attenzione delle persone. È stato realizzato dalla Piaggio nel lontano 1946 per la prima volta grazie a Corradino D’Ascanio. A oggi è uno dei prodotti di disegno industriale più noti al mondo e viene usato proprio per rappresentare il design italiano negli altri stati.

È uno scooter iconico che sta resistito sul mercato da oltre 70 anni. È stato ricreato in tantissime varianti per riuscire a soddisfare i desideri di tutti. Oggi possiamo rivedere le primissime vespine riproposte con un tocco nuovo fino ad arrivare alla Vespa elettrica a basse emissioni, ideale per chi vuole un mezzo di trasporto ecologico.

Tra i modelli più ricercati però c’è senza dubbio la Vespa d’epoca, come per esempio la 50 special. Ancora oggi può essere acquistata senza dover avere a disposizione un budget troppo elevato. Questo la rende ancor più appetibile per chi cerca un mezzo di trasporto su due ruote che non costa troppo.

Comprare una Vespa: meglio restaurata o da ristrutturare?

Se volete acquistare una Vespa avete due possibilità. Acquistarne una restaurata oppure una da ristrutturare. Nel secondo caso, se volete anche migliorare le prestazioni su strada dello storico scooter, potreste valutare l’acquisto e l’installazione di  ricambi per elaborazioni di Vespe d’epoca.

Quando ne acquistate una già restaurata non dovete pensare a niente di più che tutte le classiche procedure per l’acquisto. Diverso il discorso se volete ristrutturarla. Tutto dipende da cosa volete farci e se desiderate avere un modello già pronto all’uso oppure avete le capacità e il tempo di ristrutturarla. Ristrutturarla da soli permette, infatti, di risparmiare una buona somma di denaro. Tuttavia, la maggior parte delle persone optano per questa soluzione perché hanno la passione per ristrutturare le Vespa e le conoscenze necessarie.

Prima di acquistare una Vespa da rimettere a posto perciò è bene cercarne una in buone condizioni e allo stesso tempo assicuratevi che i pezzi di ricambio che vi servono siano disponibili. La cosa migliore è chiedere un preventivo gratuito a una ditta che si occupa di vendere ricambi delle Vespa d’Epoca.

A questo punto, una volta ottenute tutte quante le informazioni, potete procedere e iniziare a lavorarci su.

In effetti oggi per riuscire ad avere una propria Vespa d’epoca in buone condizioni la seconda strada è quella più semplice da percorrere; perché è davvero difficile trovare qualcuno che sia disposto a venderne una in perfetto stato e a un prezzo conveniente.

Cosa controllare quando si acquista una Vespa d’epoca

Quando acquistate una Vespa d’epoca è fondamentale prima di tutto eseguire un controllo dal vivo. Non fidatevi di foto e video e andate a vederla. Potrete così vedere le sue reali condizioni e verificare altre caratteristiche importanti del veicolo.

Per esempio è molto importante controllare il numero del telaio e se è la stessa sigla indicata nel libretto di circolazione. Non devono esserci segni che possono far pensare a un’eventuale alterazione del numero.

Controllate che il motore sia originale. Si tratta di un fattore essenziale perché serve a mantenere alto il suo valore. L’ideale è sempre far ispezionare il mezzo da un meccanico specializzato in Vespe d’epoca e che possa, se necessario, fornirvi i pezzi di ricambio che vi servono.



redazione